Sentenza annullata dalla Corte di Cassazione, soddisfatti i legali dei dirigenti Enel

Poseidone articolo

BRINDISI – I legali dell’Enel commentano  positivamente l’esito della sentenza della Corte di Cassazione che ha accolto il ricorso dei due dirigenti di Enel Produzione. “Ciò  si aggiunge alle assoluzioni degli altri esponenti aziendali coinvolti nei precedenti gradi di giudizio – si legge in una nota diffusa dalla società energetica –  Le difese ricordano che a nessun livello aziendale sono mai state mai violate le normative e le autorizzazioni relative alla Centrale e che, nel corso dei primi due gradi, i giudici non avevano adeguatamente valorizzato il materiale probatorio che testimoniava l’enorme mole di investimenti (pari ad oltre 700 milioni di euro) costantemente effettuati nel corso degli anni da Enel Produzione presso la Centrale, secondo un processo di miglioramento continuo teso a garantire le migliori performance ambientali dell’impianto. In merito alla posizione della Provincia di Brindisi, si ribadisce l’inesistenza di ogni tipo di danno rivendicato, ivi compreso quello per i profili ambientali, mai emersi durante la lunga istruttoria dibattimentale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*