Stadio Francavilla: “Pronto per i Play Off”. Gara da oltre un milione di euro

Poseidone articolo

FRANCAVILLA FONTANA – (da IL7 Magazine) Maurizio Bruno, sindaco di Francavilla Fontana, assicura che la sua città, squadra e tifosi annessi, avranno uno stadio nuovo di zecca per i prossimi playoff: “Disputeremo la prima partita dei playoff nel Giovanni Paolo II, l’ho comunicato pochi giorni fa al presidente Antonio Magrì (presidente della squadra di calcio francavillese ndr)”. Una prima parte del progetto di adeguamento dello stadio comunale “Giovanni Paolo II”, agli standard imposti dalla Lega Pro di calcio, era già stato terminato ed era pronto per il passaggio alla fase successiva, la gara d’appalto, ma adesso i due progetti sono stati uniti per far sì che si abbia una sola gara: totale un milione e cento mila euro. “Abbiamo unito i due progetti ed ora attendiamo la risposta dalla stazione unica appaltante, che dovrebbe arrivare a giorni e poi possiamo subito passare alla gara d’appalto e far partire così i lavori” sottolinea il primo cittadino della città degli Imperiali.

Da sx Magrì e Bruno

L’amministrazione comunale di Francavilla Fontana è riuscita ad ottenere questa importante cifra e poter garantire all’intera comunità uno stadio moderno così come imposto anche dalla Lega Pro di calcio. Da anni la bella città deli Imperiali, uno dei centri più grandi e importanti della provincia di Brindisi, sogna di avere un campo da gioco degno di nota. La Virtus Francavilla Calcio è cresciuta in questi anni tanto da raggiungere oggi un posto nella Serie C. Un percorso fatto di sacrifici e grandi soddisfazioni sia per la società che per la squadra e i tifosi, che ad ogni partita sono lì pronti a fare il tifo e incoraggiare il gruppo.

Dopo tanto attesa finalmente ad inizi ottobre di quest’anno l’amministrazione comunale di Francavilla ha annunciato il progetto definito per l’adeguamento dello stadio ‘Giovanni Paolo II’. I tecnici comunali che sono stati incaricati a redigere il progetto sono gli assessori Nicola Cavallo, Nicola Lonoce, Luigi Galiano e il consigliere Carmine Sportillo mentre gli ingegneri sono Antonio Vernole e Antonella Amico.  Nel dettaglio tutti gli interventi da apportare all’impianto sportivo di via Ceglie nel corso dei lavori saranno: l’allargamento dell’area di gioco, la sostituzione del manto erboso con realizzazione di nuovo sottofondo, realizzazione di un nuovo collettore drenante, realizzazione di opere impiantistiche complementari per irrigazione, spostamento delle attuali recinzioni e nuove realizzazioni, realizzazione di nuove panchine, modifica delle scale di accesso alla tribuna esistente.

“Un dettaglio questo non di poco conto – spiega il sindaco Maurizio Bruno – perché ci permetterà di mettere sul piatto non solo la migliore offerta da un punto di vista economico e qualitativo, ma anche da un punto di vista della tempistica. Ecco perché abbiamo fatto di tutto per unificare i due progetti per non aspettare tempi burocratici lunghissimi. Ecco perché chi ci garantirà tempi di realizzazione più brevi, avrà maggiori opportunità di vincere l’appalto”.

“In questi giorni avremo risposta da parte la stazione unica appaltante che ci darà il via per far partire la gara e poi, calcolando i tempi tecnici, potremo subito far partire i lavori. La mia priorità – prosegue – è dare alla nostra città il miglior stadio possibile, il prima possibile. I nostri tifosi hanno atteso troppo la realizzazione di quest’opera e hanno il diritto di poter tifare per la propria squadra, nella loro Francavilla, per i prossimi playoff” conclude Maurizio Bruno.

Ma si sa che le cose belle vanno desiderate e allora anche in questo caso bisognerà attendere ancora un po’ prima di tirare un calcio al pallone nel nuovo stadio ‘Giovanni Paolo II’.

Maristella De Michele (per Il7 Magazine)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*