Tentano di forzare un posto di blocco, beccati con un chilo di cocaina, arrestata una coppia

ORIA- Tentano di forzare un posto di blocco, beccati con un chilo di cocaina, arrestata una coppia. La Guardia di Finanza, nel corso di un servizio di pattugliamento e controllo economico del territorio, hanno intercettato Pierluigi Chionna di 40 anni e la sua compagna, Concetta Di Summa di 49 anni, che a bordo della propria autovettura, una BMW Serie 1, all’intimazione di fermarsi imposto dalla pattuglia dei finanzieri, hanno forzato il posto di controllo con una manovra repentina, nel corso della quale l’autovettura guidata dall’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è andata in collisione con due autovetture parcheggiate sulla pubblica via. Immediatamente, i militari operanti si sono portati all’inseguimento del mezzo che, dopo alcune centinaia di metri, veniva bloccato. Dopo aver identificato gli occupanti, i finanzieri hanno proceduto ad una accurata ispezione dell’automezzo nel corso della quale è stata individuata una borsa all’interno della quale veniva rinvenuto un panetto di cocaina del peso di un chilogrammo. La successiva attività condotta presso l’abitazione dei coniugi oritani consentiva, inoltre, di rinvenire una pistola, completa di 13 munizioni calibro 9X21, materiale usato per il confezionamento e lo stoccaggio dello stupefacente (3 frullatori, una macchina per il sottovuoto e centinaia di buste trasparenti), nonché 50.000 euro in banconote di diverso taglio. Conseguentemente l’arma, il denaro contante, l’autovettura e la sostanza stupefacente – che se immessa sul mercato avrebbe potuto fruttare un giro di affari di oltre 200.000 euro – venivano sottoposti a sequestro. Il pregiudicato e la sua compagna sono stati tratti in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Brindisi – informata costantemente degli accadimenti – sono stati tradotti, il pregiudicato presso la locale Casa Circondariale mentre la sua compagna in quella di Lecce. L’ennesimo sequestro conferma e rinnova l’impegno profuso dalla Guardia di Finanza nelle attività di controllo economico del territorio finalizzato, tra l’altro, al contrasto dei traffici illeciti.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*