Una gru gigante elettrica per la movimentazione delle merci nel porto, la Sir punta su mezzi d’avanguardia

BRINDISI – Arriva una gru gigante in porto. La SIR S.p.A. impresa portuale operante presso il porto di Brindisi, amplia la sua capacità di movimentazione grazie a una nuova “gru gigante” che entrerà in funzione entro fine giugno. Un’operazione resa possibile da un finanziamento di Alba Leasing – primario operatore indipendente nel settore del leasing – a favore di SIR S.p.A., azienda brindisina che da quarant’anni si occupa di servizi industriali e ambientali, demolizioni, trasporto merci e rifiuti, bonifiche, trattamento rifiuti e servizi portuali.

La gru portuale mobile Konecranes Gottwald GHMK 5506, con 51 metri di sbraccio e una portata di 125 tonnellate, amplia in maniera considerevole la capacità di movimentazione dell’azienda brindisina. La gru sarà utilizzata per la movimentazione di rinfuse, container e merci varie in colli, e potrà operare su navi di dimensione capesize, fino a 43 mt di larghezza. “La gru è totalmente elettrica, attualmente è alimentata da un generatore diesel, ma è predisposta per la futura elettrificazione delle banchine”, ha spiegato Antonio Roma, CEO di SIR S.p.A.

La gru, prodotta dalla casa finlandese Konecranes, oltre a garantire elevate performance in termini di capacità di sollevamento e velocità di movimentazione merci, è anche una attrezzatura dal design elegante, eco-efficiente e sicura per gli operatori.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*