“Addio” al corteo funebre, ad Ostuni è vietato

Poseidone articolo

OSTUNI- Una volta era la tradizione, l’ultimo saluto al caro estinto, tutti in fila dietro la bara per accompagnarlo nel suo ultimo viaggio oggi invece i cortei funebri sono considerati  pericolosi e creano disagi al traffico. Questa è la considerazione  fatta nel comune di  Ostuni dove  è scattata l’ordinanza. A partire dal prossimo 1° dicembre tra le vie della città Bianca vietato far sfilare il caro estinto. Il sindaco Domenico Tanzarella , recependo le lamentele del vicario della Diocesi di Brindisi ed Ostuni Cosimo Palma, e di comune accordo, così pare, con i parroci della vicaria, ha eliminato i cortei funebri. Insomma, fossero anche due passi, il defunto deve essere portato dalla propria abitazione in parrocchia con “l’auto di servizio”. Scompare così ad Ostuni una delle tradizioni più antiche, il corteo che silenzioso consente al caro estinto di salutare la sua ultima dimora terrena. Nessuna “sfilata”, niente fiori per le strade, e ne tanto meno è consentito l ‘accompagnamento musicale. Tutte queste cose, dice l’ordinanza,  “accrescono le difficoltà di traffico”.

Lucia Pezzuto

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*