Bimbo morto dopo aver ingerito la varechina, disposta l’autopsia. Indagata la madre

FRANCAVILLA FONTANA- Bimbo morto dopo aver ingerito la varechina, disposta l’autopsia. Indagata la madre. La procura di Bari ha aperto un’inchiesta sul bimbo di 6 anni deceduto dopo due mesi di agonia per aver ingerito della varechina. Nel registro degli indagati , fonte Ansa, è stata iscritta la madre con l’accusa di omicidio colposo in cooperazione.  Il piccolo da luglio era ricoverato all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. In un primo momento era sembrato fuori pericolo, poi con il tempo la situazione si è aggravata e ci sono state delle complicazioni. Al momento dei fatti il bambino si trovava in casa insieme alla madre. Dopo aver scoperto l’incidente domestico la donna, in preda al panico, tentò il suicidio lanciandosi dalla palazzina al terzo piano. Entrambi furono immediatamente soccorsi: la madre, inizialmente trasferita in terapia intensiva all’ospedale di Brindisi, ora è ricoverata in una clinica a Milano, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico a causa delle lesioni riportate. Nel frattempo il magistrato ha fissato l’autopsia del bimbo per il prossimo 27 settembre.  Secondo notizie Ansa sarebbero stati sequestrati tre cellulari, uno della madre e due del padre ed acquisito dagli investigatori un diario appartenente sempre alla mamma del piccolo.

BrindisiOggi

Salone nautico di Puglia
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*