Bomba davanti al cinema, servono opere di contenimento e un piano di evacuazione

BRINDISI- Tempi lunghi per la rimozione della bomba davanti al maxi cinema Andromeda di Brindisi, per disinnescare l’ordigno bellico, rinvenuto sabato scorso, sarà necessario realizzare delle opere di contenimento e metterein piedi un piano di evacuazione. E’ quanto stato riferito dal sindaco Riccardo Rossi che nelle ultime ore ha preso parte ad un vertice in Prefettura per stabilire quale procedura adottare per rimuovere la bomba che si trova in una posizione molto delicata. L’ordigno è stato rinveduto durante le operazioni di scavo per l’ampliamento della multisala, pare che la ruspa abbia inavvertitamente toccato l’innesco e questo rende molto più complesso l’intervento di recupero e disinnesco. La bomba contiene 100 chilogrammi di esplosivo e per contenere il rischio gli artificieri stanno pensando di realizzare delle opere di contenimento per le quali sarà necessaria almeno una settimana di lavoro, non prima di aver effettuato un nuovo sopralluogo e una nuova riunione in Prefettura durante la quale si definirà anche un piano di evacuazione. “Al momento non sussiste alcun pericolo- ha sottolineato il sindaco Rossi- l’ordigno è presidiato. Il pericolo sussiste nel momento in cui si andrà ad operare”.

BrindisiOggi

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*