Cala la raccolta differenziata, in aumento controlli e multe

BRINDISI –  Cala la differenziata rispetto ai mesi precedenti quando si è raggiunto il picco del 56 per cento. Nell’ultimo mese invece si è passati  da 50,7 al 50,07.  Il Comune parla  di lieve calo nel mese di settembre che può quasi considerarsi fisiologico data l’attività straordinaria di pulizia che si sta effettuando in città con le squadre di Ecotecnica e Multiservizi anche a seguito delle numerose segnalazioni. Nelle tre settimane programmate è stata raccolta una quantità di rifiuto indifferenziato che ha generato questo lieve calo e, non appena sarà pronta la pianificazione, l’attività straordinaria sarà estesa anche a parchi e altre strade cittadine.

Il Comune fa sapere che continua anche l’attività di vigilanza sul territorio che ha portato già a diverse multe e denunce di soggetti che scaricavano rifiuti in discariche abusive di fortuna ai margini della città.

“Stiamo portando avanti un lavoro complesso e su tutti i livelli – spiega l’assessore alle Politiche ambientali Roberta Lopalco – per garantire un buon grado di pulizia della città e, al contempo, che vengano puniti gli incivili e si sensibilizzino tutte le categorie per conferire al meglio i rifiuti”.

Intanto giovedì 25 ottobre alle 16, presso Palazzo Nervegna  si svolgerà il primo incontro di sensibilizzazione per la raccolta differenziata con gli amministratori di condominio. A questo, a breve, farà seguito anche quello con le associazioni di categoria di commercio ed artigianato.

BrindisiOggi

 

Una famiglia mostruosa

3 Commenti

  1. Condivido il commento dei lettori Giuseppe e Cittadino.Dobbiamo però dire che una buona percentuale di cittadini fa il suo dovere solo che sino ad oggi non abbiamo avuto neanche un centesimo di sconto.Questo forse l avrebbe dovuto fare il sig.Commisario.Ora dal comune deve partire un messaggio forte per chi ancora non si e’adeguato.Per finire cominciate a ridurre od eliminare la spazzatura che si paga per box e garage.Cosa mai si produce da questi locali.spiegatelo ai cittadini…..

  2. SAREBBE PURE ORA DI METTERE LE TELECAMERE NEI POSTI DOVE LA GENTE, OGNI SANTO GIORNO, BUTTA LA SPAZZATURA PER TERRA AD ESEMPIO IN VIA LATA ANGOLO VIA SCRASCE!!

  3. Purtroppo, a Brindisi, anche per la raccolta rifiuti abbiamo cittadini di serie A e cittadini di serie B. Quelli di serie A sono quelli che abitano appartamenti con recinto e quindi con contenitori condominiali all’interno, quelli di serie B sono quelli che abitano appartamenti senza cortile e quindi costretti tenere in casa le varie pattumelle da mettere sulla pubblica via negli orari e nei giorni stabiliti. Questi ultimi sono i più deboli e più facilmente sanzionabili, mentre coloro che hanno un cortile a disposizione non osservano né orari né giorni e pronti invece a lamentarsi per i topi che passeggiano da un contenitore all’altro! Anche questi condo’mini con cortile dovrebbero essere controllati e sanzionati. Grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*