Coltivazione di canapa indiana, cartucce di fucile e reperti archeologici, arrestato 73enne

ORIA –  Coltivazione di canapa indiana, tre cartucce di un fucile e vari reperti archeologico arrestato un 73enne.  Tutto questo è stato trovato in una casa rurale ad Oria in contrada Paradiso dove i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno arrestato in flagranza di reato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione abusiva di munizioni, un 73enne residente a Mesagne di fatto domiciliato a Oria. Nel corso di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione rurale sono stati rinvenuti 67 esemplari di canapa indiana in pieno stato vegetativo di altezza compresa fra 1,50 e 3 metri, 100 grammi di canapa indiana già essiccata, attrezzatura idonea per la coltivazione ed essiccazione indoor di marijuana e tre cartucce calibro 12 per fucile. Nell’appartamento è stato trovato anche un metal detector artigianale e vari reperti archeologici per i quali sono in corso accertamenti per attestarne l’autenticità; si tratta di: due pesi da telaio troncopiramidale in ceramica acroma, danneggiati, altezza massima 11 cm, tre pesi da telaio troncopiramidale in ceramica acroma, danneggiati, altezza massima 9,5 cm; un peso da telaio troncoconico in ceramica acroma, danneggiato, altezza massima 10 cm; un piatto in ceramica a vernice nera con incrostazioni, danneggiato e ricomposto parzialmente mediante incollaggio, base circolare; un frammento di lucerna in ceramica a vernice nera con incrostazioni, lunghezza massima 3,5 cm; un frammento, presumibilmente di una brocca, in ceramica a vernice nera con incrostazioni, diametro massimo 9,5 cm; un frammento circolare in ceramica a vernice nera con incrostazioni, diametro 4 cm;   un frammento in ceramica lunghezza massima 8,5 cm;   un manufatto in pietra altezza massima 7 cm; un bracciale in bronzo danneggiato, diametro massimo 5,5 cm; una moneta in bronzo, parzialmente danneggiata e con incrostazione del diametro di 1,5 cm.

L’arrestato, concluse le formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Salone nautico di Puglia
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*