Consiglio provinciale su Asi ed STP per nuove attività di programmazione

BRINDISI- Il Consiglio provinciale di Brindisi, presieduto dall’on.Toni Matarrelli, con il consigliere provinciale delegato per STP e ASI, Elio Ciccarese, si è riunito ieri, presso l’aula Consiliare di Brindisi, per dare avvio alla fase di ascolto dei vari amministratori delle società partecipate di cui l’Ente Provincia è socio, allo scopo di ricevere utili informazioni sulle rispettive “mission” istituzionali, sull’eventuale programmazione di nuove attività e sugli obiettivi societari da traguardare a breve ma anche a lunga scadenza, con il fine unico del raggiungimento del soddisfacimento sempre più totale delle esigenze dell’utenza, del territorio e della cittadinanza.

Nella riunione odierna, come primi interlocutori, erano presenti gli organismi dirigenziali di STP, la Società di Trasporto Pubblico locale, e dell’ASI, il Consorzio dell’Area di Sviluppo Industriale di Brindisi.

“Oggi chiediamo lo stato dell’arte – ha dichiarato il presidente della Provincia, Toni Matarrelli – su queste due importanti nostre società partecipate. L’ASI si occupa delle zone industriali di quasi tutto il territorio provinciale, quindi ha in sé un ruolo essenziale per lo sviluppo economico e sociale. La STP è la nostra unica azienda che si occupa del servizio di trasporto urbano, compreso quello scolastico, e quindi è un servizio importantissimo per il territorio provinciale. La Provincia ha il 66,67% delle quote di STP, quindi è socio maggioranza, e ha il 37% di ASI, quindi tra i soci più rappresentativi del Consorzio. Noi, come amministrazione provinciale, abbiamo un ruolo di assoluto primo piano rispetto a queste due società, approviamo i loro bilanci e lavoriamo in sinergia anche per programmare i rispettivi servizi sul territorio. Oggi il consiglio provinciale non è chiamato ad approvare provvedimenti di alcun tipo, ma avevamo soltanto la necessità di confrontarci con gli amministratori delle società per avere delle relazioni puntuali rispetto alle attività svolte, mettendo in evidenza, se ve ne sono, criticità e difficoltà operative, perché vorremmo intervenire affinché tutti i loro servizi funzionassero nel miglior modo possibile. Faremo così anche con le altre società partecipate dalla Provincia”.

In avvio sono state ascoltate le relazioni dei presidenti, avv. Vittorio Rina per l’ASI e del sen.Salvatore Tomaselli per STP. Entrambi hanno anche espresso la massima soddisfazione per questa iniziativa del consiglio provinciale di Brindisi e del presidente Matarrelli. La STP, come ha ribadito il presidente Tomaselli, si avvia verso un sempre più necessario sviluppo tecnologico, puntando tantissimo sulle sfide della sostenibilità energetica, dirigendosi verso il sistema elettrico, e sulla sostenibilità economica, nonostante i due difficili anni trascorsi con l’emergenza sanitaria. L’ASI, da parte sua, come ha detto il presidente Riina, ha davanti a sé scelte importanti e strategiche da fare ed è fondamentale ascoltare suggerimenti o consigli da parte degli enti soci. A tal proposito, il presidente Rina ha manifestato la massima attenzione per le “ZES” e la “zona franca doganale” e c’è la volontà di costituire in ASI una comunità energetica. Al termine dell’audizione, ha preso avvio il proficuo dibattito, da cui sono scaturite utili indicazioni per la programmazione futura dei due enti partecipati.

BrindisiOggi

 

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*