Contratto istituzionale di sviluppo, il Comune raccoglie le proposte delle parti sociali

Poseidone articolo

BRINDISI-Contratto istituzionale di sviluppo, il Comune incontra le parti sociali. Ieri mattina il sindaco Riccardo Rossi, insieme all’assessore alla Programmazione economica Roberto Covolo e al vice sindaco Tiziana Brigante, ha incontrato i rappresentanti dei sindacati e delle parti sociali per illustrare la progettazione in itinere del Contratto istituzionale di sviluppo, ascoltare le istanze e fornire gli strumenti del metodo di lavoro. Hanno preso parte all’incontro che si è tenuto a Palazzo di città i rappresentanti di: Confindustria, Confcommercio, Consorzio Asi, Cna, Cgil, Cisl e Uil, Ance, Confagricoltura, Ordine degli architetti, Cobas. È stato spiegato che il contratto col Governo prevede finanziamenti per progetti di infrastrutturazione e che nell’accordo è coinvolta anche la Regione Puglia per orientare le risorse del Patto per la Puglia in maniera complementare al Contratto, generando un fondo di rotazione per sostenere la progettazione. Saranno sei gli assi strategici sui quali si indirizzerà il lavoro di sviluppo della città: la rigenerazione urbana, i grandi attrattori, la costa nord, le infrastrutture ecologiche, le infrastrutture produttive, la diversificazione economica e l’inclusione sociale. Sono state distribuite ai partecipanti le schede per le proposte progettuali, oltre ai contatti di riferimento per proseguire il dialogo. “È un momento importante per la città – dichiara il sindaco Riccardo Rossi – un passaggio decisivo per progettare lo sviluppo futuro di Brindisi, rinforzare le fragilità e dare slancio alle vocazioni; la condivisione con gli stakeholder è uno dei passaggi fondamentali per immaginare insieme uno scenario nuovo. Gli incontri andranno avanti fino a settembre con i vari interlocutori della città.”

BrindisiOggi

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*