Diciotto  volti per raccontare la cultura afgana, inaugurata la mostra Beauty Amid War/videoservizio

BRINDISI- Diciotto  volti per raccontare la cultura afgana nella mostra Beauty Amid War inaugurata ieri sera a Palazzo Nervegna a Brindisi. Diciotto  scatti tratti dalle collezioni della fotografa iraniana Fatimah Hossaini “Pearl in the Oyster e Khurasani Reflections”.Le foto, esposte lo scorso ottobre nel capoluogo salentino nel corso della mostra Beauty amid War, raccontano la cultura afghana in tutte le sue sfaccettature, attraverso l’intensità dei volti delle donne appartenenti a diverse etnie: Pashtun, Tagiki, Hazara, Qizilbashes e Uzbeki, ed il magnetismo dei paesaggi caratteristici dell’Afghanistan, catturati in sei fotografie. A dare autorevolezza al testo c’era la prefazione della scrittrice Anilda Ibrahimi, che accompagnerà le foto durante il percorso narrando il tema della migrazione e dei temi della resilienza, della condizione della donna e dell’Europa che ospita i rifugiati politici a difesa della libertà, dei diritti civili e della donna. Tali opere sono state esposte nella mostra curata dalle docenti Staffiero, Dal maso, Annunziata e Nocerino con il progetto grafico curato dallo studente Pietrangelo Pezzuto. La mostra rimarrà aperta al pubblico sino al 2 Maggio 2022. In contemporanea sarà ospitata anche la mostra “Faculty and Students Exhibition” con opere dei docenti e degli studenti dell’Accademia che attraverseranno le esperienze dei vari piani di studio.

Il servizio di Daniele Balestreri

 

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*