Dopo 50 anni tolta la fermata del bus vicino Cerano, i cittadini: “Noi discriminati”

BRINDISI- Dopo 50 anni tolta la fermata del bus vicino Cerano, i cittadini: “Noi discriminati”.  I tantissimi cittadini di Brindisi che scelgono Cerano per godersi le bellezze del nostro mare continuano ad essere penalizzati dalla STP, dicono i residenti di Tuturano e dintorni. ” Nonostante gli appelli rivolti alla società, infatti, l’autobus che collega la città alle marine situate sul litorale sud non fa più sosta a Lido Cerano- raccontano-  La motivazione ufficiale, a quanto pare, è quella delle difficoltà di manovra per l’autobus, ma non ci si spiega il motivo per cui fino ad oggi tali difficoltà non esistevano ed invece adesso rappresentano un motivo che non consente tale fermata.  In realtà  i margini di manovra ci sono ed in ogni caso la STP dispone di autobus di dimensioni ridotte (anche di soli otto metri) che potrebbero essere impiegati su quel percorso, garantendo un servizio pubblico fondamentale per i cittadini e per una crescita turistica del litorale sud”.
“Ho visto con i miei occhi – afferma un cittadino – l’autobus della STP che assicura una fermata in località Torre Pozzelle (litorale nord) dove realmente gli spazi di manovra sono ridottissimi. Non capisco, pertanto, perché anche per il trasporto pubblico ci siano cittadini di serie A e cittadini di serie B”.
Il problema, con un po’ di buona volontà, anche sulla scorta delle considerazioni esposte dagli stessi cittadini, può essere risolto, insistono, ma bisogna far presto, perché la stagione estiva è in pieno svolgimento.
BrindisiOggi

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*