Eni, check up completo per i dipendenti, firmata la convenzione con la Asl

BRINDISI- Nonostante il periodo difficile, Eni, grazie anche alla sollecitazione dei riferimenti locali e nazionali Versalis, ha provveduto a rinnovare celermente la convenzione con la Asl di Brindisi, per proseguire nella campagna di monitoraggio della Salute dei propri Dipendenti denominata “Previeni con Eni”.

Il protocollo di screening oncologico attuale, che ricordiamo prevede: esami di laboratorio; visita cute-nei, epiluminescenza; visita cavità orale, naso ed esplorazione stazioni linfonodali; visita ginecologica, mammografia e pap-test (per le Donne), visita urologica (per gli Uomini); screening ecografico (rene, vie urinarie e vescica; fegato e vie biliari, milza, tiroide,  utero e annessi per le donne, prostata per gli uomini); raccordo tutor oncologico viene ulteriormente allargato con approfondimenti cardiovascolari. Nello specifico sono previsti esami ematochimici, elettrocardiogramma e visita specialistica cardiologica.

Merito anche della struttura HR Versalis che cogliendo le nostre sollecitazioni in tal senso, ha riportato ed ottenuto da Eni Salute l’integrazione dei nuovi approfondimenti sanitari. Siamo fiduciosi che in futuro si possa aggiungere anche uno screening pneumologico a completamento del controllo preventivo. Grazie all’avvenuto rinnovo del contratto con la Asl, i Dipendenti di Brindisi saranno i primi, in tutta Italia, a sottoporsi al nuovo Check up, già dal prossimo mese. Inoltre dal momento che Eni ha previsto l’allargamento ad altri siti l’applicazione del protocollo di monitoraggio sanitario, sempre da marzo, lo stesso verrà esteso ai Dipendenti della Raffineria Eni di Taranto. I quali, non essendo stata individuata una struttura idonea ad erogare le prestazioni di “Previeni con Eni” nell’area di Taranto, usufruiranno del servizio presso l’Ospedale “A. Perrino” di Brindisi, attraverso la gestione amministrativa ed organizzativa con la Asl e Eni, egregiamente già svolta da Brindisi Servizi Generali. Ai Colleghi di Taranto sarà garantito un transfer dedicato per lo svolgimento dello screening. Dimostrazione questa di corrette relazioni industriali e di sinergia su temi fondamentali che evidenziano la grande attenzione che Eni pone sulla Salute dei propri Dipendenti, realizzata e sviluppata attraverso il confronto e la condivisone di intenti e rispondendo anche alle nostre esigenze, come l’avvio del programma di prevenzione Eni su Taranto, l’estensione del piano diagnostico, ma soprattutto quello di voler potenziare e mettere a disposizione anche all’esterno del Petrolchimico, le attestazioni, le specialità e le professionalità di Brindisi Servizi Generali ormai accresciute e garantite da elevati standard qualitativi.

BrindisiOggi

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*