Esibivano contrassegni per disabili di persone decedute, in un anno ritirati 400 tagliandi

BRINDISI- Sono oltre 400 i “contrassegni di parcheggio per disabili”, appartenenti a persone decedute, ritirati dall’inizio dell’anno sino ad oggi. E’ questo il bilancio dell’attività svolta dal Comando della Polizia Locale di Brindisi, nell’ambito dei servizi di controllo all’uopo predisposti. Tale attività, effettuata in collaborazione con il Settore Traffico del Comune (attraverso segnalazioni trimestrali circa i titolari deceduti), ha consentito nel solo mese di dicembre, infatti, di recuperare circa 80 contrassegni, non riconsegnati, al momento del decesso, da parte dei familiari.
Nei giorni scorsi, inoltre, gli agenti della Polizia Locale hanno denunciato in stato di libertà F.C., il quale esibiva una fotocopia plasticata di contrassegno, riportante alcuni dati contraffatti. Tale artifizio, utilizzato per trarre in inganno i preposti al controllo, in modo da trarne un vantaggio personale, non è bastato, però, a trarre in inganno gli agenti operanti.
Questa denuncia si aggiunge ad altre due presentate di recente dalla Polizia Locale all’Autorità Giudiziaria, sempre in materia di contraffazione di contrassegni per diversamente abili.

BrindisiOggi

Scuola Palumbo

1 Commento

  1. FINALMENTE ERA ORA CHE GRAZIE ALLA POLIZIA URBANA SI ARRIVASSE AL RIPRISTINO DELLA LEGALITA’ DOPO ANNI DI TOTALE INCURANZA DEL FENOMENO CHE ERA NOTO A TANTI CHE VEDEVANO ALLE VOLTE SCENDERE DA ELEGANTI AUTOVETTURE SOGGETTI CHE DI DISABILITA’ NON AVEVANO PROPRIO NULLA E CHE UTILIZZAVANO IN MODO ILLECITO CONTRASSEGNI DI PERSONE DECEDUTE I CUI PASS NON ERANO STATI RESI ALL’UFFICIO TRAFFICO COMUNALE.UN BUON AUSPICIO PER IL NUOVO ANNO 2019.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*