Esplosione a San Pancrazio: non ce l’ha fatta la donna ferita

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Non ce l’ha fatta l’anziana di 82 anni rimasta coinvolta nell’esplosione di una bombola di gas a San Pancrazio Salentino. La situazione clinica della donna è peggiorata martedì pomeriggio e stamattina (14 novembre) è avvenuto il decesso nell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Mentre le condizioni del marito, al momento, dovrebbero essere stazionarie.

Il cuore della 82enne questa mattina ha cessato di battere. Sarebbero state alcune lesioni interne a complicare il quadro clinico della donna e a determinarne poi il decesso. Infatti, i coniugi dai primi accertamenti medici – così come ricostruito dagli investigatori – a seguito dell’esplosione di una bombola di gas nella loro abitazione di via Europa, non avevano riportato fratture e lesioni visibili. Ieri pomeriggio (13 novembre) la situazione dell’anziana è peggiorata e stamane il cuore della 82enne si è fermato.

L’incidente si è verificato lunedì sera (12 novembre) in via Europa a San Pancrazio Salentino. Uno scoppio fortissimo prima e il crollo del solaio dopo. L’esplosione – così come si evince dalle indagini – è stata determinata dalla bombola di gas della stufa che i due anziani avevano in casa. Marito e moglie sono rimasti incastrati sotto le macerie. Sono stati subito soccorsi dai vicini e poi trasportati in ospedale. Le loro condizioni inizialmente non erano preoccupanti. Dopo due giorni però la donna non ce l’ha fatta e stamane è deceduta in ospedale. I rilievi e indagini sono in mano ai carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana diretti dal capitano Gianluca Cipolletta.

BrindisiOggi

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*