Festa dell’Ave Maris Stella, arriva l’ordinanza per il quartiere Casale

Poseidone articolo

BRINDISI- Ordinanza antibivacco anche per la Festa dell’Ave Maris Stella al rione Casale. Così come per i festeggiamenti dei Santi Patroni , ora arrivano gli stessi, medesimi divieti anche per la festa del Casale. Messe da parte le polemiche, il sindaco Consales tira dritto e va per la sua strada. “E’ una questione di sicurezza e decoro” ha detto ed ecco pronti tutti i provvedimenti per questo fine settimana. “Con effetto immediato e sino al 9 settembre prossimi, ordina il divieto su tutto il quartiere Casale di: l’utilizzo di aree pubbliche e di aree private soggette a pubblico passaggio quale luogo di dimora e di bivacco tramite stazionamento e/o di posizionamento di tende, camper, strutture provvisorie e promiscue, roulottes, furgoni e d autoveicoli in genere, individualmente o in gruppo di qualsivoglia entità e comunque organizzato; il bivacco nelle adiacenze dei posteggi di vendita assegnati con regolare premesso agli operatori commerciali; l´utilizzo di bombole  e fiamme libere che non siano a servizio delle attività commerciali laddove debitamente previste”. Nell’ordinanza anche le indicazioni per le attività degli ambulanti , ossia “che i veicoli a servizio delle attività commerciali, debitamente autorizzati, dopo le operazioni di carico e scarico merci da effettuarsi entro e non oltre le ore 17 dei giorni interessati, debbano essere parcheggiati  lontano dall’area interessata dai festeggiamenti e preferibilmente sulle  vie Francesco  Baracca (lato sinistro direzione via Tito Minniti ) e via De Pinedo (lato sinistro direzione via T. Minniti), Via Ferrulli (lato destro direzione via De Pinedo), Via Cannaviello e via Gello  e secondo la segnaletica mobile posta in essere dalla Multiservizi  giusta O.S. dell’Ufficio Traffico; che i rifiuti prodotti dallo svolgimento delle attività commerciali su aree pubbliche debbano essere conferiti dai titolari presso i contenitori predisposti all´uopo  impegnandosi  a lasciare pulito il posteggio assegnato, al termine delle operazioni di vendita”. Attenzione dunque alle multe a  carico di chi trasgredirà tale ordinanza si applicherà la sanzione amministrativa prevista dall’art. 7 bis d.lgs n. 267/2000 con il pagamento in misura ridotta pari a 50 euro. A vigilare che l’ordinanza sia rispettata ci saranno gli agenti della Polizia Municipale ma il sindaco ha chiesto aiuto anche a tutte le Forze dell’Ordine.

La Redazione

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*