Forza Italia contro l’ordinanza di Emiliano: “Strampalata e ondivaga, si lava le mani come Pilato”

BRINDISI – “Siamo al ridicolo, Emiliano sta dimostrando tutta la sua inadeguatezza nel fronteggiare la questione del Coronavirus e la sua ordinanza rivolta a studenti e datori di lavoro, strampalata e ondivaga, ne è una chiara dimostrazione. Emiliano se li immagina i bambini delle scuole elementari mentre fanno lezione in videoconferenza? Perché di questo parla nel suo provvedimento, laddove stabilisce il principio della valida attivazione, da parte delle scuole o dei datori di lavoro, di modalità di partecipazione a distanza. Ma cosa stiamo facendo?”. Forza Italia attacca il governatore per l’ordinanza dopo i 9 casi di contagio.

” La linea di comando deve essere unica, proveniente dal governo centrale- affermano l’onorevole Mauro D’attis, e il capogruppo alla Regione Marmo –  altrimenti faremo la fine della Lombardia. Emiliano deve avere il coraggio di parlare un linguaggio chiaro e adottare una linea coerente: si faccia autorizzare dal governo a chiuderle le scuole, allora. Perché questa ordinanza è fuori da ogni logica, dicendo a tutti, in sostanza, “fate come volete” in via precauzionale.  O pensare di imporre la distanza di due metri a scuola… altra cosa impossibile che non può che suscitare ilarità. Emiliano, come Ponzio Pilato, ha deciso di non prendere decisioni e lavarsi le mani… ma non con l’amuchina!”.

Non Solo Pane

3 Commenti

  1. Ma Pilato non è quello menzionato da Dante nella Divina Commedia, come “Colui che fece per viltade il gran rifiuto”?

  2. Celestino V, colui che fece per viltade il gran rifiuto. Il 5 luglio 1294 il monaco eremita Pietro da Morrone, originario del Molise, viene eletto papa col nome di Celestino V

  3. Antonio, ti ringrazio per la tua dovuta e garbata correzione, necessaria ed opportuna. E chiedo scusa ai lettori se mi sono posto, erroneamente, questa domanda “fake”. Anche se, in assoluto, il pilatesco gesto è sempre sinonimo di codardia e vigliaccheria.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*