Furto aggravato nella banda delle spaccate, in carcere un 39enne

Poseidone articolo

MESAGNE – Accusato di furto aggravato nel 2008, va in carcere Tony Falcone, 39enne di Mesagne. L’ordine di carcerazione, emesso dalla Procura presso la Corte di Apello di Lecce, è stato emesso dai carabinieri della stazione di Cellino San Marco, in trasferta presso il comune messapico.

FALCONE Tony, Classe 1976L’uomo deve scontare un anno di reclusione per furto aggravato, reato commesso nel 2008 a Cellino San Marco.

Falcone, infatti, è stato uno dei membri della banda delle spaccate che colpì al confine tra le province brindisina e leccese dal 2008 e conclusasi con l’operazione Break Open della Squadra Mobile di Lecce.

La banda negli ultimi mesi di attività aveva seminato il terrore soprattutto tra i commercianti dei comuni leccesi, in particolare a Salice Salentino, Campi Salentino, Novoli e Carmiano. I malviventi prima di entrare in azione, studiavano attentamente le loro vittime. Fingendosi clienti visitavano i negozi, controllavano la presenza di telecamere per poi tornare durante la notte. Con una vettura, generalmente rubata qualche giorno prima, sfondavano le vetrine, facevano manbassa della merce per poi fuggire via. E sono state proprio le telecamere dei negozi svaligiati a fornire dettagli utili alle indagini e all’identificazione dei componenti della banda.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato condotto presso il carcere di Brindisi.

Agnese Poci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*