Giornata di sport ed inclusione all’oratorio della chiesa di Tuturano

TUTURANO – Una giornata di sport e di inclusione sociale nel campo dell’oratorio della chiesa di Tuturano. L’iniziativa rientra nel progetto “-”, finanziato attraverso l’avviso pubblico  1/2018 – – 2014-2020 – , la Cefas (Centro di Formazione ed Alta Specializzazione), la Cooperativa Sociale Solidarietà e Rinnovamento e il Comitato Provinciale di Brindisi dell’Arci promuovono l’iniziativa “Facciamo Rete! Sport e inclusione sociale”.
Una giornata di sport, inclusione e integrazione presso il campo dell’oratorio della Chiesa della Santissima Addolorata di Tuturano,  con il coinvolgimento dei beneficiari del progetto, minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età (tra i 16 e i 18 anni), delle scuole calcio dello stesso oratorio e della ASD Leone Soccer, dei SAI gestiti da Solidarietà e Rinnovamento, Arci Brindisi, Cooperativa Sociale Rinascita, del Comitato Fr/Azione Tuturano e dell’ASD Appia Rugby Brindisi.

Le giovanili della scuola calcio ASD Leone Soccer di Tuturano hanno spesso fatto militare nelle proprie formazioni giocatori ospiti dello Sprar/Sai di Brindisi che ha sede proprio nello stesso quartiere. L’ Appia Rugby Brindisi si occupa di inclusione sociale attraverso lo sport presso il campo sportivo di Parco Buscicchio al quartiere Sant’Elia di Brindisi, è socia fondatrice della Cooperativa di Comunità Legami di Comunità che ha stipulato un patto di collaborazione con il Comune di Brindisi per la gestione delle attività e la cura all’interno dello stesso Parco Buscicchio, polmone verde e centro sportivo polivalente, e aggrega diverse decine di ragazzi.

La collaborazione  è volta alla promozione di buone prassi di inclusione sociale e alla possibilità di sfruttare l’occasione di questa iniziativa come opportunità di incontro che generi con continuità, relazioni e progettualità condivise nell’ambito dell’integrazione e dell’inclusione sociale anche attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento attivo della comunità di riferimento.

A una prima parte dedicata ad un allenamento/esibizione di rugby rivolto a ragazzi e ragazze tra i 6 e i 13 anni provenienti dai diversi contesti di appartenenza, seguirà un mini torneo amichevole di calcio a 6 tra le compagini formate da squadre miste di operatori e operatrici e ospiti dei diversi Sai partecipanti, dei beneficiari del progetto e delle squadre locali, all’insegna del massimo fair play e di uno spirito che all’agonismo antepone la cooperazione, l’aggregazione, lo scambio reciproco. Nelle squadre miste ci si mette tutti in gioco senza differenze di età, sesso e provenienza geografica, seguendo in parte le regole del calcio sociale.
Appuntamento a partire dalle ore 18.30 presso l’oratorio della Chiesa della SS. Addolorata di Tuturano, uno dei pochi luoghi di incontro e di partecipazione presenti nella zona, che grazie a iniziative come questa può tornare a essere riferimento per la comunità locale dopo il difficile periodo trascorso in questo anno e mezzo.

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*