Impiantistica dei rifiuti, Rossi: “Obiettivo raggiunto”

BRINDISI- “Uno dei principali obiettivi della nostra amministrazione è stato quello di ricostruire una filiera impiantistica per una corretta gestione dei rifiuti nel nostro territorio. Con i 21 milioni di euro, a valere sui fondi del PNRR, ottenuti dal Ministero della Transizione ecologica per la bonifica e messa in sicurezza della discarica di Autigno, l’obiettivo è stato pienamente raggiunto. Accanto a questi fondi abbiamo inoltre ottenuto circa 35 milioni di euro per la realizzazione dell’impianto di compostaggio per il recupero della frazione organica, rinveniente dalla raccolta differenziata e per un impianto Remat per il recupero di materiali dal trattamento della frazione indifferenziata e la successiva biostabilizzazione. Questi ultimi 2 impianti sono già in attesa dell’autorizzazione integrata ambientale da parte della Regione Puglia, a valle della quale potrà partire la realizzazione degli stessi. In questo modo la principale causa che ha portato negli scorsi anni all’incremento della TARI, ovvero l’aumento del costo del trattamento e smaltimento dei rifiuti, potrà essere fortemente ridotta. Tutto ciò comporterà anche un risanamento ambientale importante, in particolare nella zona di Autigno e la presenza di un’impiantistica tesa all’obiettivo Rifiuti zero. Al di là degli sterili proclami che sul tema dei rifiuti abbiamo spesso ascoltato in questi anni, il lavoro serio e concreto della nostra amministrazione ha pagato e oggi finalmente possiamo annunciare che la programmazione con relativi finanziamenti è stata raggiunta. Adesso la città di Brindisi e tutto il territorio provinciale, nei prossimi 18/24 mesi, potranno finalmente vedere la realizzazione degli impianti al servizio di tutta la provincia. Il ringraziamento va al settore Ambiente del Comune di Brindisi, in particolare al dirigente Francesco Corvace, all’assessore all’Ambiente Anna Grazia Maraschio della Regione Puglia che ha inserito questo obiettivo nel piano di gestione dei rifiuti regionali, al consigliere regionale Maurizio Bruno sempre attento su questo tema importante per tutto il territorio, a Gianfranco Grandaliano commissario dell’Ager che in questi tre anni ha seguito attentamente le vicende impiantistiche della città di Brindisi” lo dichiara il sindaco Riccardo Rossi.

BrindisiOggi

 

 

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*