La circolare Gabrielli crea problemi anche alla motonautica, le gare più grosse fuori dal porto interno

BRINDISI- Ore concitate per gli organizzatori ma alla fine nonostante la nuova circolare antiterrorismo Gabrielli e l’interpretazione della commissione pubblici spettacoli del comune di Brindisi l’Adriatic cup si farà. Ma con delle modifiche. Sono stati messi fuori dal porto interno il campionato europeo di Off Shore, e le gare di Endurance.  Questi si svolgeranno tra la diga di Punta Riso e la Conca e sarà possibile vederle dalle spiagge antistanti o in appositi spazi che saranno allestiti dagli organizzatori.  Mentre resteranno nel porto le  gare di moto d’acqua, il Freestyle e l’Hidrofly notturno. “Si tratta solo di uno spostamento momentaneo – spiega l’organizzatore Giuseppe Danese – durante l’inverno saranno studiate le modifiche per adattare le richieste fatte dalla Commissione pubblici spettacoli in merito all’organizzazione del pubblico affinchè il prossimo anno si possa tornare nel porto interno.”

La manifestazione dedicata ai bolidi del mare e non solo si svolgerà dal  29 giugno al 2 luglio.

L’evento è organizzato dal Circolo Nautico Porta D’Oriente della Famiglia Danese,  in collaborazione con la FIM, Federazione Italiana Motonautica, il  Comune di Brindisi, la Camera di Commercio, l’Autorità Portuale, la Capitaneria di Porto e gode del Patrocinio morale dell’Amministrazione Provinciale.

Al termine della quarta riunione delle Commissioni provinciale e pubblico spettacolo, che si è tenuta alle ore 12.00 in Prefettura, è stato deciso di spostare le competizioni del Campionato Europeo di Off- Shore e del Campionato Internazionale di Endurance nel porto esterno. Queste due gare si terranno sabato e domenica, in orario ancora da definire. I piloti delle due discipline gareggeranno contemporaneamente.

Trofeo Coni, Gt15, Moto D’Acqua e Hydrofly si svolgeranno, invece, regolarmente nel porto interno come da programma che, per queste discipline resta, invariato non solo come location ma anche come orario.

Sul Lungomare Regina Margherita sono state applicate severe misure di sicurezza per disciplinare la presenza del pubblico e garantire efficienti vie di fuga in caso di necessità. La zona sarà divisa in quattro settori separati gli uni dagli altri mediante

apposite transenne, come disposto dalle Commissioni interessate al termini dei lavori. Inoltre il pubblico sarà tenuto ad 8 metri di distanza dalla banchina sempre per motivi di sicurezza.

Il TROFEO CONI. E’ un Progetto “Multisport” al quale aderisce anche la FIM. Si tratta di una competizione tradizionalmente suddivisa in due fasi, regionale e nazionale, dedicata ai ragazzi nati tra il 2003/2007. Si svolgerà regolarmente domani, giornata di apertura ufficiale dell’evento. I ragazzi, ai quali sono stati consegnati appositi kit contenenti cappellini e magliette dopo la consegna della necessaria documentazione e la formalizzazione dell’iscrizione, domani, a partire dal mattino, acquisiranno nozioni teoriche prima della competizione in mare che si svolgerà nel porto interno alla presenza di istruttori di alta velocità.

CAMPIONATO EUROPEO OFF SHORE. Per volere delle Commissioni Provinciale e Pubblico spettacolo i catamarani classe 5000 (Off Shore) e le imbarcazioni monocarena  con motore entrobordo o fuoribordo (Endurance) gareggeranno nel porto esterno e lo faranno sabato e domenica.

MOTO D’ACQUA. Ogni anno la FIM “sperimenta” nel campo di gara pugliese diverse discipline. Se nella passata edizione è toccato all’Off Shore, quest’anno toccherà alle MOTO D’ACQUA, certamente una disciplina che entusiasmerà il pubblico pugliese. Tre le categorie in gara: Runabout, Freestyle, Ski. Circa 100 piloti si alterneranno in batterie di 15/20 unità, garantendo nel porto interno uno spettacolo da non perdere.

HYDROFLY. In questa categoria si sfideranno, nel porto interno e in notturna per rendere più suggestivo lo spettacolo, atleti dotati di un’attrezzatura che permette di compiere incredibili evoluzioni in acqua. E’ una pratica che ha suscitato un interesse talmente elevato da meritare l’organizzazione di vere e proprie competizioni professionali.

GT15.  Il Campionato Italiano di GT15 è la vetrina dedicata alle giovani promesse della Motonautica Mondiale, molto spesso “figli d’arte”, ma non solo. I vertici della FIM pongono grande attenzione a questa competizione e alla crescita dei giovani piloti che rappresentano il futuro della motonautica italiana. Anche questa competizione si terrà, come da programma, nel porto interno.

Sul fronte dei partecipanti, cioè dei piloti in gara per ogni disciplina, i numeri sono i seguenti:

Trofeo Coni: 30 iscritti 10/14;

Moto D’Acqua/Hydrofly: 70 iscritti ;

Off Shore/Endurance : 15;

Complessivamente, fra piloti e team e staff del comitato organizzatore, si prevede la presenza a Brindisi di circa oltre 800 persone.

BrindisiOggi

 

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*