La Collezione archeologica Faldetta abbatte le barriere e l’arte diventa accessibile ai disabili

BRINDISI- In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2017 l’Associazione culturale “Le Colonne, arte antica e contemporanea” che gestisce la Collezione Archeologica Faldetta esposta nelle sale della Palazzina del Belvedere, sita sul Lungomare di Brindisi, promuove una iniziativa denominata“La Collezione Archeologica Faldetta” una realtà museale in tutti i SENSI” . L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Brindisi e di FIABA ONLUS la quale si pone come obiettivo primario l’abbattimento delle barriere culturali e fisiche che impediscono la qualità di vita e pari opportunità per tutte le persone . Nella giornata di sabato 2 dicembre – ore 16.30 avrà luogo l’iniziativa “Arte accessibile” che prevede una visita guidata gratuita dedicata a persone con disabilità e ridotta mobilità e loro accompagnatori alla Palazzina del Belvedere per conoscere la Collezione Archeologica. Nella mattina di domenica, 3 dicembre – ore 10.30 si svolgerà “L’Arte si tocca” un’esclusiva esperienza di riscoperta tattile delle riproduzioni tridimensionali di alcuni reperti archeologici della Collezione, con approfondimento di dettagli e ascolto simultaneo di audio in cuffia. La mission della Associazione “Le Colonne, arte antica e contemporanea” è particolarmente orientata a rendere la realtà museale accessibile ai pubblici promuovendo il superamento di barriere fisiche, percettive, sensoriali, cognitive e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione e metterà a disposizione di FIABA un corner informativo all’interno della Palazzina del Belvedere, al fine di sensibilizzare i visitatori sui temi del superamento delle barriere architettoniche e culturali.

 

 

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*