La via Francigena finisce a Brindisi, Carluccio: “Ora recuperiamo i finanziamenti”

BRINDISI – “L’ex ministro ai Beni culturali, Francesco Rutelli, ha confermato che il tracciato ufficiale della via Francigena termina a Brindisi e non a Santa Maria di Leuca, come la Regione Puglia e il suo assessore Loredana Capone hanno tentato in tutti i modi di fare credere”: è quanto espresso da Angela Carluccio, candidato sindaco per la Grande coalizione di Centro. Brindisi sarebbe il tratto terminale della via Francigena, determinando così per la città una nuova opportunità di sviluppo turistico e culturale.presentazione liste angela carluccio brindisi 2

Le parole della Carluccio commentano quelle di Francesco Rutelli, attuale presidente della Fondazione Centro per un Futuro sostenibile e dell’associazione Priorità cultura. “Rutelli – continua Carluccio – ha sottolineato ciò che avevamo evidenziato nelle scorse settimane, ossia le grandi potenzialità che Brindisi ha nell’accoppiata turismo-cultura. Esistono due stanziamenti da 20 milioni di euro per il tracciato dell’Appia Antica e l’altro per quello della Francigena del Sud. Brindisi era punto d’arrivo e di partenza di pellegrinaggi. La nostra città, come ha confermato Rutelli, può diventare per centinaia di migliaia di turisti – aggiunge Angela Carluccio – quello che è il cammino di Compostela”.

“Ci impegneremo a far giungere a Brindisi i sostanziosi stanziamenti che la Regione Puglia intendeva dirottare sulla provincia di Lecce – conclude Carluccio – e daremo finalmente un senso al ruolo che Brindisi ha avuto nella storia, attraendo turisti e studiosi nella nostra città”.

BrindisiOggi

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*