L’Enel Brindisi si arrende a Bologna dopo tre supplementari. Non basta super Banks per tornare a sorridere

BOLOGNA- Non basta un super Banks (incerto alla vigilia) autore di 30 punti, dopo tre supplementari, a dare un calcio alla crisi della formazione brindisina che, nella basket city, aggiorna a quattro il numero di sconfitte consecutive.  I biancoazzurri si approcciano male sul legno dell’Unipol Arena. Anosike, all’esordio, si scrive subito a referto con 4 punti e 3 rimbalzi, mentre la squadra fatica a prendere confidenza con il ferro. Sul 14-6, Bucchi è costretto a chiamare time out che non sortisce l’effetto sperato, perché Bologna scappa al +13 (19-6), complice un Banks che parte in retromarcia. Cournooh con 4 punti consecutivi accorcia lo svantaggio (al 10’, 22-14). La zona di Bucchi crea qualche grattacapo ai padroni di casa presto scavalcato da Mazzola che, nel pitturato, diventa un fattore. Brindisi tarda a entrare in ritmo e ricuce lentamente con Banks, solo dalla lunetta. Una tripla sul fil sirena di Odom chiude il primo tempo (46-36). Riparte forte Bologna con un parziale di 5-0 che si aggiorna al 54-38 al 22’. I biancoazzurri soffrono dalla distanza e a rimbalzo, benché Anosike si faccia sentire nel pitturato. Scott prende per mano la squadra e con 4 punti di fila ricuce al -9 (59-50, al 38’). L’Enel vive d’iniziative personali che trovano linfa nell’aggressività di Anosike e Banks che pareggia i conti dalla linea della carità (65-65). A complicare la rimonta dell’Enel due errori dall’arco di Kadji che rischiano di gettare alle ortiche la faticosa rimonta.  A 5” dalla sirena finale, un fallo di Vitali consente a Banks di pareggiare (76-76). Gaddy sbaglia la tripla della vittoria e si va al primo overtime, nel segno di Scott e Gagic che, allo scadere, dopo un nuovo inseguimento, rimette la gara in discussione (85-85). Anosike, Vitali e Pitman escono per 5 falli, ma in campo sono continui capovolgimenti di fronte. Kadji sbaglia la tripla della possibile vittoria sul 96-94, Reynolds pareggia (96-96) mentre Fells fallisce, dall’arco, il secondo match point.  Un break di 6-2 delle V nere tramortisce i brindisini, duri a morire. Gagic è l’ultimo ad arrendersi. La schiacciata di Mazzola decreta il game over, finisce 115-109.  A seguito della quarta sconfitta e dei risultati degli altri campi, si complica il percorso di Brindisi in chiave play off, ora a 4 punti dal fondo della classifica. Rotta che l’Enel dovrà cambiare già domenica prossima (alle 12) contro una Dinamo che approderà al PalaPentassuglia con il dente avvelenato per la sconfitta incassata questa sera, tra le mura amiche, contro Cantù.

Bologna: Pittman 13, Fabiani, Vitali 17, Cuccarolo, Gaddy 11, Fontecchio 13, Mazzola 18, Oxilia, Hasbrouck 11, Fells 23, Odom 9. All. Valli

Brindisi: Banks 30, Reynolds 16, Scott 22, Cournooh 5, Harris, Cardillo, Fiusco, Gagic 19, Zerini 3, Anosike 8, Marzaioli, Kadji 6. All. Bucchi

Parziali: 22-14; 46-36; 59-52; 76-76; 85-85; 96-96; 115-109

Arbitri: Begnis, Biggi, Caiazza

Lilly Mazzone

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*