Massacrato di botte e tentata violenza sessuale di gruppo, arrestati 4 ragazzi

FRANCAVILLA FONTANA- conferenza arresti francavilla 2 Una violenza inaudita. Una punizione per non aver pagato 20 pasticche di Lds da un rave party a luglio. Lo massacrano di botte, lo frustano con una catena, uno di loro gli morde un orecchiogli spaccano il naso, la mandibola e  il pavimento dell’orbita. Non  contenti tentano di violentarlo. Il ragazzo di 25 anni finisce in ospedale con una prognosi di 40 giorni. Dopo tre interventi chirurgici, e il rischio di perdere un orecchio due giorni fa è stato dimesso. Questa mattina invece quattro ragazzi, i suoi presunti aguzzini, sono stati arrestati. Una ragazza di Francavilla Fontana è ai domiciliari, altri tre in carcere, i due uomini aBrindisi, la donna a Lecce.

arrestati francavilla sequestro violenza lesioni Si tratta di Andrea Gennari 34 anni (detto lampadina),  Antonio  Monaco 19 anni (di Lecce detto il diavolo), Roberta Zangoli 30 anni ( della provincia di Ravenna detta Sprilli) e Miriana Sportillo (19 anni di Francavilla Fontana). Nei loro ambienti si conoscevano attraverso soprannomi.

 

 

conferenza arresti francavilla 4In soli 16 giorni  i carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana, al comando del capitano Maggio, sotto il coordinamento del pm Valeria Farina Valaori, hanno ricostruito cosa è accaduto a Francavilla Fontana l’8 ottobre scorso.   Sono stati arrestati quattro ragazzi, la più piccola 19 anni il più grande 33 anni che dovranno rispondere a vario titolo di concorso in sequestro di personalesioni gravissimerapina tentata violenza sessuale di gruppo.

Tutti assidui frequentatori di rave partytre dei quali si erano tenuti l’ estate scorsa in Puglia. Ed è a uno di questi che la vittima non avrebbe pagato la droga, circa 150 euro.

La vicenda è stata ricostruita grazie alla visione degli impianti di videosorveglianza, alcune testimonianze  ed altre attività investigative dei carabinieri. Il tutto è partito dall’immagine di una ragazza con i capelli rossi, che i carabinieri sono riusciti a identificare. Poi il salto in questo mondo notturno di incontri e rave party, dove tra di loro si conoscevano solo per soprannome.

Il ragazzo di 25 anni barese (la vittima), sarebbe stato attiratoa Francavilla Fontana dalla 19enne  (con i capelli rossi) che gli avrebbe dato un appuntamento nei pressi della stazione ferroviaria, un incontro per così amoroso.

ferite orecchio francavillaLa ragazza aveva conosciuto gli altri tre solo cinque giorni prima della violenza, sotto la promessa di denaro le avrebbero chiesto di adescare il 25enne.  Ma poco distante dalla stazione ad attendere il ragazzo c’erano i suoi aguzzini, che lo hanno caricato in auto, una Peugeot 205 intestata a “Sprilli” (la ragazza di 30anni) e portato via alla zona industriale di Francavilla Fontana. Qualcuno ha visto che il ragazzo era stato caricato con forza e chiedeva aiuto, da qui infatti arriva la prima telefonata ai carabinieri. Erano circa le 19,15.

 

conferenza arresti francavillaNell’auto erano in tre, due uomini e una donna, che hanno trattenuto il 25enne con forza, durante il tragitto lo avrebbero ripetutamente percosso con pugni su ogni parte del corpo. L’auto si ferma, ma le violenze proseguono per strada, il ragazzo viene picchiato con un bastone, poi gli avvolgono al collo una catena nel tentativo di strozzarlo, e lo colpiscono ancora con calci al volto, sino a morderlo, staccandogli parte del padiglione auricolare sinistro. Con loro c’era un Pitbull che veniva izzato contro il ragazzo.

Prima di abbandonare la vittima nuda  sul ciglio della strada si impossessano del portafogli e di uno smartphone. Ma non finisce qui, tentano anche di violentarlo, ma lui riesce a sottrarsi a questo. L’incubo finisce grazie all’arrivo di alcune auto. I tre fuggono via e in passanti chiamano i carabinieri.

Il 25enne viene trovato riverso a terra in stato di shock e sanguinante, viene prima portato al pronto soccorso di Francavilla Fontana poi trasportato all’ospedale Perrino. Il ragazzo non riusciva a dire una parola.

conferenza arresti francavilla dinapoliI carabinieri hanno incastrato i tasselli di questa terribile vicenda in pochissime settimane. Tutta questa bestialità per circa 150 euro, e per questa terribile droga.  Per gli inquirenti non ci sarebbe alcun dubbio,  era tutto premeditato, costruito passo dopo passo. Il 19enne leccese è stato preso alla stazione di Bologna.

Ora si attende cosa risponderanno al gip, il procuratore di Brindisi Marco Dinapoli  li ha definiti dei pericolosi delinquenti.

Lucia Portolano

 

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*