Per Michele e Federica canterà Al Bano

CISTERNINO-Da anni ormai trascorreva le vacanze in questo angolo della Valle D’Itria, tra i trulli di Cisternino e il mare del Salento. Incantato da questi luoghi e dall’accoglienza della sua gente il noto attore e regista Michele Placido ha scelto questo lembo di terra per celebrare le sue nozze. Manca poco, anzi pochissimo per il fatidico si. Domani alle ore 17 alla chiesa madre di Cisternino Placido, 66 anni, e Federica Vincenti, 29 anni di Parabita convoleranno a nozze circondati da fiori di orchidee. Composizioni di orchidee ovunque dalla chiesa al ristorante. Dopo la funzione religiosa tutti a festeggiare nella lussuosa masseria Relais del Cardinale a Pozzo Faceto. Questa sera arriverà già la coppia e alcuni dei loro invitati che saranno impegnati in un cena tutta pugliese. Duecento in tutto gli ospiti, tra i quali sono attesi Mara Venier Christian
De Sica, Riccardo Scamarcio e Pierferdinando Casini. Ad Al Bano il compito di cantare in chiesa l’Ave Maria di Bach, il cantante pugliese è un grande amico di Placido.
Tornando alla cena di questa sera, si parte con antipasto  con i broccoletti alla foggiana, per primo orecchiette con pomodoro fresco e cacioricotta e poi l’immancabile riso patate e
cozze. Come contorno, se così si può chiamare, fave, cicorie e parmigiana alla pugliese, o meglio alla brindisina. Mentre solo poche  indiscrezioni sul banchetto nuziale che sarà a base di pesce con aperitivo in piscina, per poi passare
ai due primi, un secondo, frutta e dolci a volontà. La torta nuziale sarà tutta salentina, arriverà direttamente da Parabita, come regalo di alcuni amici della neo sposa.  Per concludere cielo illuminato dai fuochi d’artificio, dieci batterie che saranno esplose a fine serata. Tra gli invitati anche il sindaco di Cisternino Donato Baccaro, quello di Fasano Lello Di Bari e il primocittadino di Parabita Alfredo Cacciapaglia.

Cisternino si prepara a vivere al meglio l’evento mondano, tanti i curiosi. Ma attenzione chiuse al traffico dalle 13 alle 20 le vie circostanti la chiesa madre del paese, salvo per chi possiede i pass rilasciati dalla polizia municipale.
Ed allora tanti auguri ai neo sposi.

La Redazione

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*