Patrick Marcucci eletto nuovo presidente di Confindustria Brindisi: “Azione nell’ottica della continuità e del miglioramento”

BRINDISI – Patrick Marcucci eletto nuovo presidente di Confindustria Brindisi. L’assemblea generale di Confindustria Brindisi ha eletto – con votazione a scrutinio segreto, come previsto dallo Statuto confederale – Patrick Marcucci presidenti per i prossimi 4 anni. Marcucci che opera nel settore Terziario innovativo ed ha al proprio attivo importanti esperienze in Italia ed all’estero, con particolare riferimento a internazionalizzazione, innovazione tecnologica e ICT.

Il neo presidente ha illustrato agli imprenditori associati le linee-guida del suo programma, evidenziando in premessa stima e riconoscenza per il lavoro svolto dal presidente uscente – Giuseppe Marinò – che ha espletato la difficile azione di rappresentanza nello sviluppo economico territoriale in un momento storico particolarmente difficile della nostra economia. Marcucci svolgerà il suo ruolo sarà nell’ottica della “continuità e del miglioramento, diretto a tutelare non solo gli interessi degli associati a Confindustria, ma di tutti gli stakeholders territoriali.

I punti salienti del programma sono: la territorialità, cioè il rafforzamento della caratteristica distintiva di Confindustria Brindisi come associazione fortemente collegata al territorio, senza trascurare la rilevanza della collaborazione e sinergia con le altre componenti del Sistema confindustriale; l’implementazione del capitale sociale con una maggiore e più efficace rete informativa, non solo fra gli associati, ma anche tra i vari esponenti e rappresentanti di parti sociali e di pubbliche istituzioni; sviluppo economico territoriale, mediante la costituzione – con Enti locali, Sindacati ed Associazioni di categoria – di un “tavolo di sviluppo economico”, con l’obiettivo di pervenire ad una strategia condivisa di crescita economico-sociale, sulla base dei punti di forza e delle criticità del territorio. Fondamentale, inoltre, viene ritenuta un’azione decisa ed integrata con gli Enti locali per far sì che le imprese possano svolgere la loro attività o fare nuovi investimenti, con regole certe e tempistiche brevi; servizi alle imprese: il neo-Presidente ha sottolineato la necessità di supportare le aziende associate nel cambiamento dei processi di business in atto nel mercato globale, al fine di renderle più competitive. Ciò richiederà – oltre ai servizi già professionalmente svolti dalla tecnostruttura – anche ulteriori attività, incentrate su: Industria 4.0, Innovazione tecnologica, Internazionalizzazione e Formazione professionale attinente alle esigenze economiche del territorio; rete e sinergia tra le imprese: i ntende dare priorità ad un’azione orientata a creare maggiori sinergie, relazioni e cooperazione tra le realtà imprenditoriali del territorio, con un’attenzione rivolta non solo alle grandi aziende, ma anche e – soprattutto – alle piccole e medie imprese associate. La “squadra” del nuovo presidente sarà così composta: VICE PRESIDENTI: dott. Massimo Bianco, dott. Gaetano Evangelisti, Roberto Bertaina, ing. Marcello Perra; VICE PRESIDENTI DI DIRITTO: dott. Alessandro Calisi e dott. Cosimo Epifani. Consiglieri: dott.ssa Giusy Tamborrino, Giovanni Morelli, ing. Gianpiero Manca, dott. Pierluigi Francioso, dott. Gabriele Lippolis e dott. Massimiliano Bassi.

BrindisiOggi

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*