Paura sul volo Roma – Brindisi per il maltempo, i passeggeri fatti scendere a Bari

BRINDISI – Paura sul volo Alitalia nella tratta Roma Brindisi del 6 dicembre. A causa del forte vento non è stato possibile atterrare all’aeroporto del Salento. Vani sono stati i tentativi, sino a quando non è stato deciso di andare a Bari dove poi sono scesi i passeggeri. Uno dei passeggeri racconta lunghi momenti di panico, durati oltre un’ora. “Un’ ora e mezza di panico – scrive Amedeo Venza su Facebook – mancato atterraggio per il maltempo, a bordo più di 70 persone tra cui una bambina di 5 mesi e la madre presa da un attacco di crisi.. gente che urlava e si sentiva male… siamo arrivati ad un passo dal mare con le hostess in panico che ci dicevano già cosa fare in caso di pericolo distribuendo sacchetti a tutti. L’atterraggio dopo un’ora e mezzo di terrore è avvenuto all’aeroporto di Bari nel panico totale e ancora increduli abbiamo ringraziato Dio per averci fatto ritornare nelle nostre case”.

Scuola Palumbo

5 Commenti

  1. Infatti, chi non conosce le dinamiche del volo in particolari condizioni meteo e le procedure che ogni compagnia si pone chiamate “minime di compagnia”, da adottare negli avvicinamenti, non comprende cosa in effetti stiano facendo i piloti che sono ben addestrati ad affrontare in sicurezza ogni evenienza. E’ legittimo sicuramente che il passeggero medio si allarmi ma affermare che l’equipaggio sia entrato nel panico mi sembra davvero una affermazione madornale e del tutto gratuita

  2. Credo proprio che abbia esagerato. Il personale in panico e’ proprio fuori luogo. I piloti Alitalia hanno un addestramento idoneo a decidere se atterrare o no, sempre in sicurezza. Il panico avra’ preso qualche passeggero impressionato dalla forte turbolenza, ma non il personale di bordo, abituato a situazioni estreme. Il dirottamento su altro scalo e’ previsto dalle disposizioni di compagnia, commpreso il ritorno all’aeroporto di partenza. ALITALIA ha sempre il carburante a bordo per fare tutto questo, se e’ il caso. I piloti non azzardano mai, ma agiscono in sicurezza. SEMPRE. E’ la filosofia di Alitalia da sempre. Sulla sicurezza non ha mai risparmiato.

    • Sono d’accordo anch’io sul fatto che sicuramente si è esagerato nel parlare di panico da parte dell’equipaggio, non è raro che tra i passeggeri ci sia sempre qualcuno che ha paura di volare o è terrorizzato da qualche turbolenza più o meno forte.ma poi con Alitalia non se ne parla proprio perché è sempre stata una compagnia che si è sempre distinta dalle altre per serietà, responsabilità, qualità, professionalità, precisione e tanto altro

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*