Picchia selvaggiamente una donna e tenta di strangolarla con un flessibile, arrestato un 56enne

LECCE – L’avrebbe colpita più volte con un vaso procurandole diverse ferite alla testa, e avrebbe tentato di strangolarla con un flessibile della doccia. Una donna di 46 anni si è presentata al Pronto soccorso denunciando di essere stata quasi ammazzata da un uomo di 56 anni. E’ accaduto la notte scorsa, il 21 settembre.  Gli agenti della Squadra Mobile di Lecce hanno arrestato un 56enne (S.P.), residente in provincia di Brindisi, per  tentato omicidio. La donna di origine rumena abita a Lecce.
La vittima, nella serata di ieri, è giunta presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Copertino con ferita alle testa e in varie parti del corpo e ha raccontato agli investigatori di essere stata selvaggiamente picchiata da un suo conoscente, all’interno dell’abitazione dell’uomo, il quale dopo l’aggressione l’aveva riaccompagnata a casa.
Presso il domicilio dell’aggressore sono state ritrovate evidenti tracce della violenza, e sottoposti a sequestro diversi oggetti pertinenti al reato,  tra cui gli stessi abiti dell’uomo, ancora intrisi di sangue, frammenti di un vaso che a dire della donna l’uomo avrebbe usato per picchiarla, nonché il flessibile della doccia utilizzato nel tentativo di strangolarla.
Al momento non è chiaro il movente della brutale aggressione, anche se sembrerebbe che alla base ci siano  motivi passionali.

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*