Porto: arrestata una donna in fuga e fermati cinque uomini per ricettazione

BRINDISI- Nel porto di Brindisi  arrestata una donna in fuga  e fermati cinque uomini per ricettazione.

La polizia di frontiera, guidata da dirigente Salvatore De Paolis, ha messo a segno una serie di operazioni risultanze di controlli mirati contrastare ogni tipo di attività illecita transfrontaliera.

Nella giornata di oggi, è stata arrestata una donna  in procinto di imbarcarsi sulla nave traghetto “Euroffery Olimpia”, della compagnia Grimaldi, diretta in Grecia, nei porti di Igoumenitza e Patrasso. Una cittadina bulgara Cankova Krasimira di anni 40, era colpita da provvedimento di custodia in carcere, emesso dal gip del Tribunale di Torre Annunziata (NA), in quanto responsabile del reato di violazione degli obblighi di presentazione alla Polizia Giudiziaria, in quanto indagata per reati contro il patrimonio,  e furti in abitazione.

La donna alla vista dei poliziotti, dapprima  ha cercato di raggiungere il più velocemente possibile il portellone d’imbarco, occultandosi tra i mezzi e i passeggeri in quel momento in transito, poi è stata bloccata.

Lo scorso 26 febbraio invece sono stati denunciati tre cittadini rumeni: M.V. di anni 23, T.D. di anni 47 e T.M. di anni 21, per il reato di ricettazione in concorso tra loro.

I tre , al momento dell’imbarco, sulla nave Euroferry Olimpia, diretta in Grecia,  sono stati trovati in possesso di materiale antinfortunistico, risultato rubato presso i magazzini di una società con sede a Modugno (BA).

Il materiale rinvenuto, veniva sequestrato, per essere successivamente essere restituito al legittimo proprietario.

foto3Il 13 febbraio scorso, sempre personale dell’Ufficio Polizia di Frontiera di Brindisi, in occasione dell’imbarco della N/T Euroferry Egnazia , diretta in Grecia, ha sottoposto a controllo, una bisarca che trasportava diverse autovetture usate.

A seguito degli accertamenti sono state individuare due Range Rover Evoque rubate  che il conducente della bisarca, un cittadino bulgaro, N.N.B. di anni 41, tentava di portare all’estero illecitamente. L’uomo è stato denunciato per il reato di ricettazione. Qualche giorno dopo, il 24 febbraio, durante i controlli di Polizia in ambito portuale, una BMW X6M con targa di San Marino, condotta da un cittadino albanese G.A. di anni 43,  è risultata oggetto di furto perpetrato giorni prima a Pesaro. Anche qui è scattata la denuncia.

 BrindisiOggi

Salone nautico di Puglia
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*