Raccolti oltre 20mila per Camara, la Comunità Africana: “Questa solidarietà ci commuove”

Camara fantamadi

BRINDISI – In tanti rispondono all’appello della Comunità africana di Brindisi. In tanti hanno partecipato alla raccolta fondi per il trasferimento della salma di  Camara Fantamadi in Mali. Il ragazzo di 27 anni è morto il 24 giugno scorso colto da un infarto dopo aver lavorato nei campi sotto il sole cocente.  Per lui sono stati raccolti oltre 20mila, alcuni di questi serviranno per il rimpatrio della salma, che sarà riportata a casa subito dopo il dissequestro. Dopo la morte del ragazzo la procura di Brindisi ha aperto un’inchiesta. Riceviamo e pubblichiamo i ringraziamenti della Comunità africana di Brindisi.

“Drissa Kone, Presidente della Comunità Africana di Brindisi e provincia, a nome di tutti i fratelli, ma soprattutto a titolo personale, intendo comunicare le forti emozioni che hanno accompagnato la raccolta fondi per il rimpatrio della salma di Camara, come mai era accaduto in passato, con altre due salme rimpatriate dalla Comunità Africana negli ultimi dieci mesi. Numerosissime sono state le telefonate ricevute, anche da italiani all’estero, che, a volte in lacrime, esprimevano dolore, rabbia e piacere per la possibilità di contribuire. La mobilitazione di tantissime persone, sia singoli individui che istituzioni, enti ed associazioni, anche ecclesiastiche, è stata così vasta da varcare i confini non solo regionali, ma anche nazionali, testimoniando una solidarietà, che ha superato ogni previsione o aspettativa, facendo crescere in me la fiducia nella sensibilità degli italiani.
I risultati dell’iniziativa legata ad un evento drammatico come quello che ha colpito Camara e la sua famiglia, sono stati tali da suscitare in me una grande commozione e un sentimento di profonda gratitudine, che le parole non possono spiegare. E’ per questo che dico solo GRAZIE, sentitamente, a tutti coloro che in qualsiasi maniera hanno dato il proprio contribuito, credendo come me in quello che è bene e giusto.
La spesa preventivata è stata ampiamente raggiunta: sinora è stata raccolta la somma di (euro 20797 ) i soldi in più andranno alla famiglia di Camara Fantamadi.
Un ringraziamento particolare va alla giornalista brindisina Lucia Portolano, che, avendo reso pubblico il mio numero, ha dato la possibilità a molte più persone di partecipare alla raccolta”.

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*