Rapina alla tabaccheria del Casale, bandito solitario porta via l’incasso

BRINDISI- Rapina alla tabaccheria, bandito solitario porta via l’incasso. A meno di 24 ore dal tentativo di rapina ai danni del supermercato Dok al quartiere Sant’Angelo di Brindisi, un bandito solitario con volto travisato e ramato di pistola ha preso di mira la rivendita di tabacchi in via Primo Longobardo al quartiere Casale di Brindisi. E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi, poco dopo mezzogiorno. Un uomo con il volto travisato da un cappuccio e armato di pistola ha fatto irruzione all’interno della tabaccheria puntando l’arma contro il titolare. Sotto la minaccia della pistola il malvivente si è fatto consegnare il denaro ora in via di quantificazione, arraffato il bottino è fuggito via facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione Casale. Gli investigatori stanno verificando se vi siano telecamere nella zona che possano aver ripreso qualche elemento utile all’identificazione del malfattore. Non è la prima volta che la rivendita di tabacchi al quartiere Casale viene presa di mira, già in passato ha subito altre rapine.

Nel frattempo sempre i carabinieri continuano a indagare sul tentativo di rapina ai danni del supermercato Dok di Sant’Angelo. Ieri sera solo il coraggio e la prontezza d’animo del vigilante sorvegliato all’ingresso dell’esercizio commerciale ha evitato che i banditi, due , armati e incappucciati, portassero a termine il loro intento. La guardia giurata però è stata aggredita, malmenata e rapinata della pistola.

BrindisiOggi

Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*