Rapinato benzinaio sotto casa, malviventi armati di pistola e spranga portano via mille euro

ORIA- Minacciato con una spranga ed una pistola, rapinato alle prime luci dell’alba un benzinaio di Oria. E’ accaduto poco prima delle 5.00 tra via Toti e via Confalonieri, Antonio Curiazio, 54 anni, titolare di un distributore di carburanti Eni in via Francavilla,  era nel garage della sua abitazione  e stava per recarsi a lavoro. Salito a bordo della sua Renault Megane stava facendo manovra per uscire dal garage quando due uomini incappucciati si sono avvicinati all’auto. Uno di questi impugnava una pistola, un altro una spranga di ferro. I due malviventi hanno cominciato ad urlare intimandogli di fermarsi e consegnare il denaro di cui era in possesso, pare secondo la testimonianza della vittima, che i due parlassero in dialetto  oritano e che quindi potessero essere del posto.

Curiazio non si è lasciato intimidire, ha inserito la marcia ed ha tentato di svincolarsi. I due invece innervositi hanno cominciato a colpire il cofano della vettura con la mazza ferrata e poi avrebbero persino esploso un colpo di pistola, fatto questo che ora i carabinieri stanno verificando.

La vittima ad un certo punto ha gettato il borsello con i soldi, circa 1000 euro. I rapinatori afferrato il borsello sono fuggiti via.

Sul posto i carabinieri di Francavilla Fontana, guidati da maggiore Giuseppe Prudente,   che ora stanno conducendo le indagini.

Pare che nel circondario non ci siano telecamere che possano contribuire ad identificare i malviventi. La vittima non ha saputo dare una descrizione precisa ma una cosa è certa i due rapinatori conoscevano le abitudini di Curiazio e lo attendevano.

Gli investigatori  sono anche a lavoro per verificare se sia stato veramente esploso il colpo di pistola , al momento, hanno dichiarato, non è stato rinvenuto alcun bossolo.

Lucia Pezzuto

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*