Rifiuti speciali e scarico non autorizzato, una denuncia

ORIA- Rifiuti speciali e scarico non autorizzato, una denuncia. I Carabinieri del NOE di Lecce, nel corso delle attività finalizzate al contrasto dei reati ambientali legati al ciclo dei rifiuti speciali ed industriali, con la collaborazione dei colleghi della Compagnia di Francavilla Fontana (BR), hanno effettuato un controllo presso un’azienda che si occupa della produzione di manufatti prefabbricati in calcestruzzo, cemento armato precompresso e cemento armato vibrato e di coltivazione di cava ubicata nella periferia di Oria (BR), accertando la realizzazione di un deposito non autorizzato di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, costituiti da imballaggi in ferro e plastica all’origine contenenti sostanze pericolose, frammisti ad altre tipologie di imballaggi in carta e plastica ed anche l’effettuazione di uno scarico di acque reflue industriali, derivanti dalle superfici scolanti delle aree di lavorazioni e di transito, in assenza della prevista autorizzazione, mai ottenuta dagli enti competenti.

Pertanto l’amministratore della ditta è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazione.

 

 

 

BrindisiOggi

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*