Ruota panoramica, Montenero: “Non chiamatela giostra, c’è anche una balconata vip”

BRINDISI- (Da Il7 Magazine ) Venti gondole, tra queste anche una “balconata vip” da cui ammirare il panorama sorseggiando un calice di bollicine, luci cangianti e musica in sottofondo, non chiamatela giostra,  è la ruota panoramica che dalla prossima settimana regalerà a tutti i visitatori uno scorcio di Brindisi e del suo meraviglioso porto come non si era mai visto. E’ ancora in fase di montaggio ma la famiglia Montenero, che si sta occupando dell’istallazione assicura che la prossima settimana sarà pronta. Con i suoi quaranta metri di altezza questa struttura metallica animerà l’estate brindisina sino al 10 settembre. Con l’autorizzazione del Comune di Brindisi e dell’Autorità di Sistema, la ruota è stata posizionata su Piazzale Lenio Flacco. “Per 119 giorni offriremo uno spettacolo unico alla città e ai suoi visitatori- dice Massimo Montenero, giostraio da ben tre generazioni- Sono molto emozionato perché tutto questo avviene nella mia città, sono a casa mia e il posto lo permette. Questa è una città meravigliosa”. La ruota panoramica con le sue venti gondole è in grado di portare con sé sino a centoventi persone, su ogni gondola possono salire ben sei persone. Ma c’è di più, vi è anche una gondola rossa, che si distingue da tutte le altre, perché è una “gondola vip”. Qui , ovviamente prenotando anticipatamente, sarà possibile avere il posto in esclusiva ed in più sorseggiare un calice di bollicine mentre la ruota si muove e offre un panorama mozzafiato della città e del suo porto. Il costo medio della gondola  è sei euro e prevede tre giri completi in un tempo che si aggira intorno ai quattro minuti. Volendo, soprattutto chi occupa la gondola vip, è possibile anche prolungare la permanenza. La ruota panoramica è accessibile a tutti anche ai diversamente abili per i quali è a costo zero. “E’ proprio così- conferma Massimo Montenero- le persone diversamente abili non pagano. Inoltre per agevolare l’accesso alla ruota, c’è una gondola sufficientemente spaziosa per salire con la propria carrozzella. E’ giusto che chiunque possa godere di questo spettacolo, senza limite alcuno”. Anche la ruota panoramica, quindi, abbatte le barriere. Un particolare non da poco conto se si considera che in città, per le strade, di barriere architettoniche ve ne sono ancora tante. La ruota panoramica resterà su Piazzale Lenio Flacco per tutta l’estate. E’ idea comune, secondo gli amministratori locali, che la presenza di questa scintillante struttura potrà in qualche modo incentivare il turismo e spingere gli stessi crocieristi a restare un po’ di più in città senza spostarsi in altre località ogni qualvolta la loro nave attracca nel porto. “La ruota sarà aperta al pubblico quotidianamente dal pomeriggio sino a sera inoltrata- spiega Montenero- ma prevediamo di farla funzionare anche al mattino se ci sono gli sbarchi dei crocieristi. E’ un bel biglietto da visita. Per il momento trascorreremo la stagione estiva qui ma noi speriamo di prolungarla. Del resto si parla tanto di destagionalizzare il turismo, questa potrebbe essere una buona occasione”.  E la pensano così anche i ristoratori brindisini che dopo due anni di chiusure forzate e aperture a singhiozzo,  a causa della pandemia, sperano di poter riprendere a lavorare a pieno regime. L’estate è solo all’inizio e le prospettive al momento sono buone. “Quando si tratta di una cosa bella è giusto che si faccia- dice Luigi Minghetti, titolare del ristorante “Il Capitano” che si affaccia proprio sul lungomare- La presenza della ruota panoramica sicuramente attirerà molte persone e senza dubbio anche quelle che vengono dalle dalla provincia. Ho solo un dubbio ed è quello legato ai parcheggi. L’istallazione della ruota ne ha tolti parecchi ed ora è ancora più difficile trovare posto per l’auto”. La riflessione di Minghetti non è fuori luogo tutt’altro, la presenza della ruota sottrae circa una cinquantina di parcheggi che consentivano la sosta su Piazzale Lenio Flacco. “La ruota è una cosa bella, ci piace- dice Marcello, che abita proprio nei pressi di piazza Santa Teresa, a pochi passi da Piazzale Lenio Flacco- io abito qui e ho anche il garage. Ma chi verrà in centro dove lascerà la macchina? Ogni sabato sera chiamiamo i vigili urbani e il carroattrezzi perché ci sono le auto sui marciapiedi e davanti ai passi carrabili. Ora senza i parcheggi di giù sarà anche peggio”. I parcheggi , è inutile a dirlo, sono un chiodo fisso dei brindisini ma anche uno dei problemi più atavici della città. Dal Comune assicurano che per tutto il periodo estivo, così come già accade da alcuni anni, sarà messo a disposizione il parcheggio all’interno della scuola media Salvemini. “Io sono convinto che la presenza della ruota panoramica porterà tanta gente in più a Brindisi- dice Cosimo Alfarano, titolare del ristorante Susumaniello- così come sono convinto che il problema dei parcheggi sia un problema non più rinviabile. Chi come me ha l’attività in centro conosce bene il caos che si crea soprattutto il fine settimana. Bisogna risolverlo al più presto e non so quanto sia di aiuto l’apertura del parcheggio della Salvemini. Sono sicuro che non basterà. Ma ripeto sono contento di questa iniziativa, della ruota panoramica. Bisogna essere più lungimiranti, mirare a progetti più lunghi che incentivino il turismo non solo l’estate. Due anni di pandemia ci hanno insegnato tanto, nel bene e nel male. Abbiamo bisogno di nuovi stimoli per rilanciare il territorio e questa può essere una buona occasione”. La ruota panoramica diventa, quindi, una opportunità per promuovere il territorio ed i brindisini sembrano apprezzarlo. “E’ bella, la ruota panoramica è troppo bella- dice Stefania che abitualmente fa jogging sul lungo mare- io tutti i giorni vengo qui a fare una corsa anche in tarda mattinata ed a qualsiasi ora il porto è bello. Anche quando il tempo non è dei migliori. La ruota è un’occasione per ammirarlo sotto un’altra luce, un’altra angolazione. Poi vedo che è grande , sicuramente sarà comoda. Penso proprio che verrò a fare un giro, anzi più di uno”.

Lucia Pezzuto per IL7 Magazine

Scuola Palumbo

1 Commento

  1. Anche in questa occasione, nessun riferimento ai residenti, che ormai nei fine settimana non sanno come fare per rientrare nelle loro abitazioni, con tutte le limitazioni che questo comporta! E vogliamo parlare di quella ordinanza estiva dello scorso anno? Accesso al centro storico consentito sino alle 20…. Un invito a parcheggiare prima di quell’ora e chi se ne frega dei residenti, che però con tanta pazienza pagano per avere il pass, e fanno diligentemente la fila al Comune per avere anche il pass estivo… Nelle città serie, esistono le ZTL… mai sentito parlare?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*