Volley, La Damiano Spina fa il “colpaccio” al debutto, Ponticelli Napoli battuta 1-3

ORIA- Inizia nel migliore dei modi la stagione della Damiano Spina Volley Oria, impegnata nel campionato nazionale di Serie B2, femminile Girone I; Le Tigri gialloblù allenate dal nuovo tecnico Elio Quarta, hanno battuto in trasferta la Ponticelli Napoli. Roster a sorpresa rinnovatissimo, di nome e, di fatto, quello delle Tigri gialloblù, con cambi anche nel resto dello staff tecnico.
 La partita inizia in modo come al solito equilibrato. Le due squadre sono ancora affaticate dai carichi di lavoro, con annesse amichevoli precampionato; Le pugliesi, però vanno subito avanti, per 3-7, che diventa + 5, con la schiacciata vincente di Bruno.  Il vantaggio è mantenuto con il muro di Piccione. La Damiano Spina non ha nessun timore da Debutto, perché amministra sull’8-13, e soprattutto mostra buoni sprazzi offensivi; Break di 3-1, per le padrone di casa, che accorciano le distanze, e Coach Quarta richiama all’ordine il suo roster, con un time out, 11-14. La Damiano Spina in attacco non cambia, mai sempre giocate veloci, per la maggior parte, con attacco finale di Elisa Premoli. Massimo vantaggio per le ospiti sul 12-19, piccolo calo di tensione per la Damiano Spina che subisce un parziale di 4-0, 16-19, ma Elisa Premoli non ci sta e permette alle compagne di riallungare. Sul 16-20, muro di De Franco, ed è ancora lei poco dopo e siglare il punto del set point, sul 18-23. Piccione chiude i giochi, e regala il primo set, del 2019/2020, alle sue compagne, Primo Set vinto 19-25 con disinvoltura nonostante le incognite che il debutto stagionale, tradizionalmente porta;
 Approccio sbagliato anzi terrificante al secondo set, da parte delle pugliesi, è subito 7-0, che diventa 11-3, la squadra di coach Quarta, è rimasta mentalmente a bordo campo, Il Ponticelli Napoli spadroneggia, nel secondo set, La Damiano Spina, non sembra mai in grado di poter riaprire il secondo set, tanto che il parziale finisce 25-9. Tanti errori soprattutto in ricezione e poca decisione offensiva, e muri praticamente nulli.
 Inizio di terzo set, equilibrato le ospiti, si ritrovano avanti, per 5-8. Il marchio di fabbrica offensivo delle Brindisine però è sempre uno: la “Fast” cambiano solo le interpreti. Capitan Mercanti in palleggio, insieme a Premoli e De Franco, iniziano a far malissimo alla difesa avversaria, com’è già avvenuto nel primo set. Il parziale è in controllo delle ospiti, che tengono a bada le napoletane, sul 12-17, attacco vincente di Premoli che vale il + 6, sul 12-18. Il vantaggio delle oritane, diventa una voragine, break di 0-5, e 12-23. Ace di Chiara Giancane che vale addirittura il primo di ben dodici set point. Nello scambio successivo, la Damiano Spina, chiude subito i conti del set, ritorna in vantaggio, nel conto parziali, ma soprattutto conquista il primo punto della sua classifica. I pregi, gli stessi sicuramente, ma i difetti anche perché nel parziale precedente la squadra di Coach Quarta non è mentalmente scesa in campo. Unica scusante, che si è solo ad inizio stagione, ma il carattere da tigri è l’aggettivo che ha distinto la formazione oritana in quest’ultimo grande triennio, pieno di soddisfazioni.
Partenza sprint delle gialloblù anche se in maglia nera bordata di bianco, nel quarto parziale è subito 1-4, con l’attacco vincente di Giancane, bissato da Premoli nello scambio successivo, ma la Damiano Spina si aggiudica anche il punto seguente. 1-6, e il coach delle padrone di casa non può far altro che chiamare il time-out. Altro errore in ricezione delle oritane alla ripresa del gioco, con conseguente ace delle avversarie. 4-7, ma Bruno rimette a posto le cose, con un importante punto. Errore in battuta delle napoletane, che consegna il 5-9 alle oritane. Le padrone di casa, però si prendono due punti di fila, che non fanno piacere a Coach Quarta che chiede la sospensione del gioco. Dal Time – Out, le oritane escono rinfrancate e Piccione permette alle compagne di raggiungere la doppia cifra, è ancora suo l’attacco vincente successivo. Ace di Capitan Gabriella Mercanti 8-12 ma Premoli aggiunge un altro mattoncino, i punti di vantaggio restano quattro, 9-13. La terza forza della scorsa regular season, anche se era collocata nel girone H, non ha sbandamenti e procede sicura verso i tre punti pieni al debutto, perché è 12-18. Sul 14-20, ancora Ace di Mercanti, il nuovo capitano delle “tigers” oritane sembra essersi integrata benissimo, non solo nella squadra, ma nelle vesti di nuovo capitano, ruolo non indifferente negli sport di squadra. Premoli mette il sigillo sul primo degli otto match point della formazione pugliese; 17-24. Un Errore delle avversarie in battuta consegna alle ospiti il venticinquesimo punto, che vale l’1-3 finale e la prima vittoria stagionale. Prova di forza della Damiano Spina, al debutto e per giunta in trasferta, cambiano le interpreti, ma le caratteristiche sembrano rimanere intatte. Grande attesa ora domenica Prossima, per la prima casalinga al PalaOria alle 18.00 contro il Benevento.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*