Ai domiciliari, si fa trovare a casa con l’hashish: arresto e segnalazione per 23enne

PEZZE DI GRECO – Ai domiciliari, ma viene beccato con hashish: arresto e segnalazione all’Autorità amministrativa. I carabinieri si recano a casa per notificargli un atto e lui si fa beccare con la droga. Finisce nuovamente nei guai Ismaele Monopoli di Pezze di Greco.

I carabinieri di Pezze di Greco hanno tratto in arresto su “ordine di sostituzione della misura in atto con conseguente carcerazione” emesso dalla Sezione gip del Tribunale di Brindisi il 23enne, già sottoposto agli arresti domiciliari. Il provvedimento maggiormente afflittivo scaturisce a seguito della richiesta di aggravamento della misura in conseguenza alle reiterate violazioni delle prescrizioni delle misure in atto.

L’uomo era stato tratto in arresto in flagranza di reato nell’agosto scorso, nell’ambito di un servizio antidroga effettuato con l’ausilio dell’unità del Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Modugno (BA). Nella circostanza è stato tratto in arresto in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché a seguito della perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 83 grammi di “hashish”, suddivisa in dosi, nonché vario materiale utile per il taglio e confezionamento, occultati nel soggiorno della sua abitazione.

Nell’occasione era stato sottoposto agli arresti domiciliari. Con la notifica del provvedimento odierno, l’uomo è stato ristretto nella casa circondariale di Brindisi. A seguito dell’arresto odierno, nel corso della perquisizione effettuata gli sono stati rinvenuti 2,5 grammi di hashish occultati nella camera da letto, sottoposti a sequestro. Monopoli è stato quindi anche segnalato all’autorità amministrativa.

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*