Apre il primo Centro Autismo Territoriale, domani inaugurazione nell’ex Di Summa

Poseidone articolo

BRINDISI- Sarà inaugurato domani 11 il Centro Autismo Territoriale (CAT) della ASL BR, afferente al Dipartimento di Salute di Mentale e attivato presso l’ex Ospedale di Summa a Brindisi nel Padiglione centrale al 2° piano.  Per il taglio del nastro saranno presenti il direttore del Dipartimento Politiche della salute e del benessere sociale della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti, e il direttore generale della Asl Brindisi Giuseppe Pasqualone.

Il Centro Autismo Territoriale nasce da un progetto sperimentale avviato dalla ASL BR con provvedimento di novembre 2015, che ne definiva l’organizzazione operativa.

Il Centro Autismo della ASL BR garantirà interventi clinici nella minore età nelle aree di neuropsichiatria infantile, psicologia dell’infanzia e dell’adolescenza, logopedia, psicomotricità, nonché interventi riabilitativi e a sostegno della integrazione scolastica e socio pedagogici. Nel CAT opererà altresì una equipe multiprofessionale che si occuperà dei programmi di interventi e riabilitazione dell’autismo nella età adulta.

Il Centro opererà in rete con altri Servizi territoriali e soprattutto in contiguità con il Servizio territoriale dell’infanzia e della adolescenza (NIAT). La complessità dei disturbi dello spettro autistico comporta necessariamente un lavoro multidimensionale e multiprofessionale, sia per la diagnosi che per la presa in carico. Da un’attività di rilievo epidemiologico sul territorio della ASL BR risultano affetti da disturbi dello spettro autistico circa 250 minori.

L’attività sarà assicurata per almeno 38 ore settimanali e per almeno 5 giorni alla settimana.

All’interno del CAT sarà garantito un ruolo attivo alle associazioni, ai volontari, ai familiari allo scopo di condividere percorsi di integrazione, protocolli di trattamento, nonché interventi di prevenzione.

BrindisiOggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*