Attentati a Tanzarella, il Comitato per la Sicurezza intensifica i controlli

Poseidone articolo

BRINDISI- Dopo il nuovo attentato a Tanzarella, controlli serrati per garantire anche la sicurezza nel Comune di Ostuni. Un’attenta disamina della situazione della sicurezza pubblica nella Città di Ostuni dopo il secondo atto intimidatorio, perpetrato lo scorso 3 gennaio e che fa seguito ad altro atto intimidatorio accaduto lo scorso 31 ottobre ai danni del Consigliere comunale, avvocato Domenico Tanzarella, è stata oggetto delle  riunioni tecniche di  coordinamento delle Forze di Polizia, presiedute dal Prefetto nella giornata di ieri e, nella mattinata odierna, alla presenza anche del Sindaco di Ostuni.

Sugli eventi intimidatori che hanno interessato il predetto consigliere comunale- con il quale il Prefetto ha avuto colloqui telefonici per un successivo incontro in Prefettura alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di Polizia- prosegue l’attività investigativa.

Nel corso dei citati incontri è stata analizzata  la complessiva situazione di quel comune, all’attenzione del Prefetto e delle Forze dell’Ordine- come dell’intero territorio provinciale-   nelle  riunioni tecniche di coordinamento tenutesi finora, per predisporre le più idonee misure  di prevenzione e contrasto dei fenomeni criminosi nel territorio ostunese ad alta vocazione turistica.

L’analisi dell’andamento degli eventi criminosi nel comune di Ostuni, secondo la lettura concorde prospettata dalle Forze dell’Ordine,  denota un trend favorevole con sensibile diminuzione dei  reati contro  il patrimonio, in particolare furti e rapine .

Le attività di contrasto alle varie espressioni criminose  hanno portato ad un significativo numero  di delitti scoperti, anche gravi ove si pensi all’omicidio perpetrato lo scorso luglio,  con  arresti eseguiti dalle Forze di Polizia, le cui articolazioni sono presenti sul territorio comunale ed operano in modo incessante ed efficace.

Il Prefetto  ha sottolineato lo sforzo comune messo in atto da parte delle Forze dell’Ordine, attraverso  controlli continui   nell’ambito delle rispettive competenze e la costante attenzione su tutti gli ambiti che possono disvelare la presenza di elementi appartenenti a gruppi criminosi, da quello generale dell’ordine e della sicurezza pubblica dispiegato dalla Polizia di Stato e dall’Arma dei Carabinieri  a quello economico-finanziario cui è preposta specificamente   la Guardia di Finanza.

Nel contempo, ha invitato le Forze dell’Ordine, attraverso i presidi di polizia esistenti, a  proseguire nell’ impegno operativo con mirati servizi di vigilanza e controllo del territorio, con  una azione coordinata finalizzata a  utilizzare le risorse territoriali presenti e  favorire una circolarità informativa.

In tale ottica sono stati già disposti  a cura del Questore incisivi e reiterati servizi straordinari di controllo generale del territorio, improntati alla massima visibilità della Polizia di Stato,con il coinvolgimento della Polizia Locale, che  non trascureranno alcun ambito di intervento operativo. Il Sindaco, nel suo intervento,  ha assicurato la fattiva e necessaria collaborazione dell’Amministrazione  locale  con le Forze di Polizia, esprimendo l’apprezzamento  per il lavoro costantemente  svolto e per l’ impegno profuso.

BrindisiOggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*