Covid, secondo screening sulla popolazione scolastica, sabato nuovi test

Poseidone articolo

SAN MICHELE SALENTINO-Secondo screening sulla popolazione scolastica, sabato nuovi test.  Prenderà il via sabato 16 gennaio 2021, alle ore 8:30 per proseguire domenica 17 gennaio, alla medesima ora, lo screening anti Covid della popolazione scolastica, organizzato dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con la Asl di Brindisi e riservato agli alunni, alunne, personale docente, amministrativo e Ata della scuola primaria e secondaria di primo grado del comprensivo “Giovanni XXIII” nonché il personale Ata della scuola dell’infanzia. Si tratta del secondo appuntamento, dopo quello effettuato lo scorso 11 novembre 2020, e che coinvolgerà oltre 500 persone sempre su base volontaria.

Il punto di raccolta e di somministrazione dei test antigenici specifici per SARS. COV2 sarà il palazzetto dello sport che ospiterà alunni, alunne, docenti e personale della scuola elementare “Marconi” e il personale Ata dell’infanzia, a partire dalle ore 8.30 di sabato 16 gennaio, mentre gli studenti e studentesse, docenti e personale della scuola secondaria di primo grado “Papa Giovanni XXIII” dovranno presentarsi, sempre alle ore 8:30, il giorno successivo, ovvero domenica 17 gennaio. La suddivisione oraria delle classi sarà, poi, concordata fra assessorato all’istruzione e dirigenza scolastica. Pertanto, i singoli alunni, accompagnati da un solo genitore, potranno effettuare il test, previa sottoscrizione del consenso informato già compilato che si allega.

L’iniziativa prevede il coinvolgimento volontario di personale medico, infermieristico e sanitario locale e dei volontari della Protezione Civile e Croce Rossa che saranno presenti durante lo svolgimento dei test al fine di garantire il rispetto delle norme anti Covid. Nel caso di positività al test, la Asl effettuerà immediatamente il tampone molecolare secondo le procedure previste.

“Ho ritenuto di dover posticipare lo screening di alcuni giorni – spiega il sindaco Giovanni Allegrini – perché, seguendo un po’ gli sviluppi dell’eventuale carica virale e rispettando i tempi di carenza dalle festività ad oggi, sono passati quei famosi 15 giorni durante i quali si può sviluppare il virus. Quindi, essendo un’iniziativa molto importante per garantire una ripresa delle lezioni in presenza per le famiglie che decideranno per questa opzione ma, anche, per una maggiore sicurezza di tutti, mi auguro che l’adesione possa essere totale.  L’obiettivo è quello di isolare i soggetti positivi asintomatici e contrastare così la circolazione del virus. È utile, anche in questa occasione, ricordare che è di fondamentale importanza il rispetto delle norme comportamentali per il contenimento del contagio. Mi riferisco, in particolare, all’uso della mascherina, al frequente lavaggio delle mani e al distanziamento interpersonale”.

BrindisiOggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*