Marimisti lascia le chiavi, la giunta approva l’affidamento negoziato delle piscine per un anno

Poseidone articolo

BRINDISI –  La società Marimisti venerdì 7 agosto consegnerà al Comune le chiavi dell’impianto della piscina di Sant’Elia. La società che gestiva la piscina comunale non ha accettato la proroga di solo un anno che l’amministrazione pubblica aveva proposto. Intanto proprio oggi la giunta ha deliberato l’affidamento della gestione delle  due piscine , quella situata al rione S.Elia e quella in contrada Masseriola, mediante procedura negoziata per la durata di un anno, per coprire la stagione dall’autunno 2020 fino alla primavera 2021.

Nel Piano di riequilibrio finanziario approvato in consiglio comunale il 9 gennaio 2020, è stata prevista l’alienazione delle due piscine comunali, le cui procedure sono in corso di definizione.

“Dato che l’iter procedurale non garantisce la sicurezza della vendita delle due strutture entro tempi certi – si legge nella nota diffusa dal Comune – l’amministrazione ha scelto di assicurare la continuità delle attività con l’affidamento tramite procedura negoziata”.

“Sappiamo quanto sia importante non interrompere l’attività fisica di adulti e bambini che frequentano le due strutture comunali, – dichiara l’assessore allo Sport Oreste Pinto – così come è fondamentale portare avanti l’utilizzo degli impianti e presidiare gli spazi, per questo procediamo con un affidamento snello in attesa che le procedure di vendita facciano il loro iter”.

A questo punto si potrebbe pensare che c’è già qualcuno interessato alla gestione dei due impianto. Quello della Masseriola dopo il lockdown non ha più aperto, e gli impianti hanno bisogno di manutenzione e di alcuni interventi, mentre quello di Sant’Elia può essere immediatamente utilizzato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*