Scritte offensive sulla facciata della chiesa e l’adesivo di CasaPound in bacheca, don Cosimo: “Un’offesa a tante persone perbene”

BRINDISI- Scritte offensive sulla facciata esterna della chiesa del Paradiso. Sul muro perimetrale  in via Egnazia qualcuno con un pennarello rosso ha scritto : “chiesa di merda”. Non è la prima volta che accade, negli ultimi mesi  la chiesa del Paradiso e il parroco don Cosimo Zecca sono stati presi di mira dagli insulti. Ma ad una frase del genere non si era mai arrivati.  Don Cosimo si è schierato a favore nell’integrazione e nella parrocchia da anni porta avanti iniziative a favore della legalità in un quartiere difficile dove è alto il tasso di disagio sociale e la povertà. A settembre scorso c’è stata qualche tensione tra un gruppo di cittadini che non voleva gli immigrati nel quartiere e la parrocchia che invocava il dialogo e l’accoglienza. Nelle ultime settimane il clima sembrava essere tornato sereno. Ma a quanto pare l’operato della parrocchia San Nicola a qualcuno non piace.

Nella bacheca della chiesa il prete qualche giorno fa ha trovato incollato un adesivo di Casapound, il partito politico di destra radicale e di matrice neofascista. Non si può dire se le due cose siano collegate.

Lo stesso parroco ha pubblicato una lettera sulla sua pagina Facebook rivolta all’imbrattatore misterioso. “Caro amico che non conosco- scrive don Cosimo- imbrattatore di muri, che nascondi la tua vigliaccheria nell’ anonimato di una scritta offendendo tante persone perbene del quartiere. Anziché sporcare i muri con scritte irriverenti perché non provi a informarti cosa è la chiesa (In senso teologico, spirituale, sociale, sacramentale)? Forse della chiesa conosci solo le opinioni degli altri, ciò che a volte si dice ma non ciò che la chiesa è! Comincia a conoscere la chiesa del tuo quartiere ed esprimi nel dialogo il tuo dissenso e non sui muri. Ma dubito che tu voglia farlo perché forse sei stato spinto da tanta ideologia antiecclesiale a buon mercato. Forse in questa chiesa hai anche frequentato il catechismo, ricevuto i sacramenti ma senza mai chiederti cosa è questo luogo e chi sono le persone che vengono, cosa Fanno, perché vengono? Dovresti sapere, almeno in questi giorni di natale, che Gesù è nato in un letamaio per portare una luce di salvezza nelle precarietà della vita, per farla risorgere. Vieni nella nostra Caritas e guarda con i tuoi occhi quello che fanno i nostri volontari, vieni agli incontri e ascolta ciò che si dice e discuti in libertà, vieni con noi nelle visite agli ammalati e non essere schiavo dei soliti discorsi anticlericali. Non stare alla finestra dei benpensanti. Se nella chiesa c’è sporcizia prova a renderla più bella. Già Ratzinger nel 2005 diceva che “nella chiesa c’è sporcizia..quanta superbia…quanta autosufficienza”, ma questo non mette in ombra la santità della chiesa. Guarda nella tua città e vedi quante testimonianze di arte e di fede sono state lasciate nei secoli. Ti sei accorto della bellezza di chiese che ci sono a brindisi e che hanno fatto la storia di questa città? Ora, una pennellata cancellerà la tua scrittura ma non cancellerà la tua maleducazione e il tuo atto vandalico. Quello non potrò cancellarlo perché solo tu puoi decidere di cambiare e scegliere che persona vuoi essere. E vorrei dirti anche che il nostro quartiere è già provato da tanti problemi e non abbiamo bisogno di gente che imbratta i muri e rovina il poco di bello che è rimasto. Rispetta cio che c’è perché é anche tuo. Vuoi dimostrare di essere coraggioso? Migliora il mondo invece di distruggerlo. Conosci invece di giudicare. Ama invece di odiare. Aiuta le persone ad essere migliori, amale nelle pene della vita. Per fortuna il nostro quartiere che tu imbratti è pieno di gente coraggiosa. Che sa voler bene anche a te che non sai ciò che scrivi. Auguro anche a te un buon Natale. Il tuo parroco”.

BrindisiOggi

 

Non Solo Pane

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*