Traghetto in fiamme: ci sono altri quattro morti, lo confermano le autorità greche

Poseidone articolo

AGGIORNAMENTO (12,20) – Comincia a salire il bilancio delle vittime dell’incendio della nave Norman Atlantic a largo dell’Adriatico. Ci sarebbero almeno altri 4 morti. Lo aveva già dichiarato ai giornalisti questa mattina uno dei naufraghi sbarcati al porto di Bari, ora arriva la conferma dalle autorità greche.  Da notizie Ansa il ministro della Marina mercantile greca, Miltiadis Varvisiotis, ha confermato che quattro corpi sono stati rinvenuti in acqua nelle operazioni di salvataggio del Norman Atlantic. Lo scrive su Twitter Kathimerini. Lo stesso ministro ai giornalisti ha riferito  “Le autorità italiane hanno confermato che sono stati ripescati quattro corpi, dei quali non si conosce l’identità».

Un passeggero ai giornalisti  questa mattina a Bari aveva dichiarato di aver visto sulla lancia quattro persone morte, due uomini e due donne. Questi si vanno ad aggiungere a Georghios Doulis, il passeggero greco la cui salma è arrivata ieri pomeriggio al porto di Brindisi. Anche la moglie della vittima, ricoverata all’ospedale di Galatina, aveva parlato di un altro morto.«Quella nave – dice la donna ricoverata nell’ospedale di Galatina – non doveva partire con un tempo così brutto, io non lo sapevo, altrimenti per 300 euro persi, il costo del biglietto, non avrei sicuramente rischiato la vita. Per terra, quando salivamo per entrare nel traghetto, c’erano tracce di petrolio ovunque e quando camminavamo si scivolava, c’era puzza di petrolio ovunque»

BrindisiOggi

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*