Aeroporto del Salento, Vizzino: “Bisogna riprogrammare per tempo, aspettare inermi sarebbe un errore”

BRINDISI – Una parte della politica interviene sul prossimo futuro dell’aeroporto del Salento per il quale è stata prorogata la chiusura. Da giorni sulla questione il parloamentare di Forza Italia Mauro D’Attis ha chiesto chiarimento e un intervento, oggi si registra la presa di posizione anche del consigliere regionale di centrosinistra Mauro Vizzino.
“L’aeroporto di Brindisi è strategico per l’intero Salento e non possiamo permetterci alcuna perdita di tempo nel riavviarlo. Ovviamente condividiamo l’esigenza di realizzare tutti gli interventi necessari per mettere in sicurezza lo scalo, anche alla luce delle disposizioni riguardanti il contrasto al covid 19. Ma questo non può e non deve rappresentare un alibi per ritardare la programmazione della ripresa del traffico aereo che, come è ben noto, non avviene nel giro di pochi giorni”, afferma Vizzino.
Vizzino sottolinea che si tratta delle stesse misure di sicurezza attuate in tutti gli aeroporti e molti di questi hanno già aperto i battenti, pronti a fronteggiare una ripresa dei traffici.
“Nel Salento, poi, la disponibilità dell’aeroporto di Brindisi costituisce un volano indispensabile per i traffici turistici, – aggiunge – così come testimoniano le statistiche relative ai mezzi di trasporto utilizzati dagli ospiti giunti in Puglia negli anni scorsi durante la stagione estiva. Ed allora, quale migliore strumento per alleggerire la crisi in cui versa l’intero comparto turistico, se non quello di creare le condizioni ideali perché i visitatori tornino nelle nostre città anche attraverso il trasporto aereo? Occorre, pertanto, che la Regione Puglia controlli lo stato di esecuzione dei lavori e che si stabilisca una interlocuzione diretta con Aeroporti di Puglia, finalizzata a verificare i programmi delle compagnie aeree. Restare ad aspettare inermi sarebbe un errore, a discapito dell’economia delle nostre province”.

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*