Aggressione nel Pronto Soccorso, Ordine dei Medici: “Basta, le istituzioni intervengano”

BRINDISI- A seguito dell’ennesima vile aggressione subita da un medico adibito al Servizio di Pronto Soccorso del Presidio ospedaliero “Perrino” di Brindisi, l’Ordine “dice basta”. Pur comprendendo l’amarezza e la sofferenza di chi ha subito un grave lutto familiare, non è accettabile che proprio l’operatore sanitario che si è prodigato nell’assistenza del paziente, debba essere oggetto delle rimostranze, della rabbia, della violenza verbale e fisica  che condanniamo senza mezzi termini. L’Ordine invita le istituzioni, ognuna per le proprie competenze,  a segni tangibili,  che vadano oltre gli sterili attestati di solidarietà fini a se stessi, che consentano agli operatori sanitari di svolgere il loro difficile ed impegnativo ruolo in condizioni di sicurezza. Al collega che ha subito violenza il Presidente Arturo Oliva esprime  ogni solidarietà e vicinanza da parte dell’intera categoria medica e incoraggia tutti ad essere forti e risoluti nella propria attività .

BrindisiOggi

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*