Arriva la Festa dei Musei: dal 2 al 9 luglio astronomia e laboratori per bambini

Poseidone articolo

BRINDISI – Arriva anche a Brindisi la Festa dei Musei: esattamente, il 2 luglio, in concomitanza con la 24esima Conferenza generale dell’ICOM (International Council of Museum) che avrà luogo a Milano dal 3 al 9 luglio 2016.

L’iniziativa è celebrata dal MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo): un’edizione “0” della “Festa dei Musei” che si configura come un evento nazionale che sottolinea e rafforza il rapporto esistente tra Musei e Paesaggi culturali.

L’Associazione “Le Colonne Arte Antica e Contemporanea”, che cura la gestione della Collezione Archeologicalocandina eventi festa musei Faldetta, esposta nella Palazzina del Belvedere, sul Lungomare di Brindisi, ha aderito all’iniziativa offrendo un variegato programma per fasce orarie destinate a precisi target di pubblico.

A partire dalle 10.30 si terrà il Patrimonio per i bambini, un laboratorio di archeologia mirato alla realizzazione di un vaso in argilla e nella decorazione di alcuni frammenti secondo le tipologie messapiche esposte nel museo. Il laboratorio, in collaborazione con l’Associazione di volontariato “Mos Maiorum”, è rivolto ai bambini dai 7 ai 12 anni e i partecipanti potranno, quindi, interpretare il mestiere del vasaio. Al termine tutti i bambini porteranno con sé i lavori conclusi e ricevere il diploma di “Piccolo Vasaio”. Dalle 17.30 alle 19 si proseguirà con Il racconto del Patrimonio, con visite guidate alla Collezione Archeologica Faldetta.

Sabato 9 luglio, invece, dalle 21 a mezzanotte, si concluderà la Festa dei Musei con lo “Spettacolo della cultura: Archeologia sotto le stelle”, osservazioni astronomiche al telescopio a cura del Dott. Cosimo Galasso con l’accompagnamento musicale al violino di Silvia La Grotta.

“I musei, le Istituzioni culturali – afferma Anna Cinti, Presidente della Associazione Le Colonne-  sono parte integrante del territorio e del patrimonio culturale, sono patrimonio della comunità. Un museo deve essere costantemente aperto alla collettività. I temi principali sono quelli dell’accesso, della differenziazione dei pubblici, dello stabilire relazioni a lungo termine con i visitatori. Bisogna fare in modo che una realtà museale sia sempre più democratica e partecipativa. Bisogna pensare continuamente al modo per attrarre un’ampia fascia di pubblico, per questo motivo abbiamo organizzato due giornate che possano coinvolgere i più piccoli e i più grandi”.

La partecipazione è gratuita, necessaria la prenotazione per il laboratorio didattico dedicato ai bambini, chiamando al numero telefonico 0831/562800 o inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica: lecolonnearteantica@libero.it .

BrindisiOggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*