Champions League, Happy Casa Brindisi scivola e perde con il Napoca

BRINDISI- Rimane un terreno minato quello della Champions League per la Happy Casa Brindisi, che perde sul terreno amico anche la seconda gara del torneo contro la squadra rumena dell’ U-Bt Cluj Napoca (71-76), pur giocando una buona partita che si decide solo nei minuti finali dell’ultimo quarto quando i rumeni si dimostrano più incisivi e concreti indirizzando il match a loro favore.

 

Brindisi paga ancora l’assenza di Gaspardo e Chappell, oltre alla condizione ancora approssimativa di Wes Clark, la squadra di coach Vitucci però entra in campo decisa a giocarsi la partita con tutte le armi a propria disposizione pur con i ranghi ridotti.

 

I primi due quarti sono stati giocati con il punteggio in costante equilibrio e senza grossi strappi dalle due squadre, Perkins da una parte e Stipanovic dall’altra, i due perni attorno ai quali si sviluppa la trama offensiva dei rispettivi colori, Brindisi non rinuncia comunque al perimetro mettendo in evidenza Redivo, Udom e Visconti dalla lunga distanza, alla fine del primo tempo di gioco la Happy Casa rincorre di un punto soltanto (29-30).

 

E’ nel terzo quarto che il Cluj Napoca tenta di imprimere una svolta alla gara riuscendo a mettere una doppia cifra di vantaggio nei confronti di Brindisi (33-43), ma sono ancora le soluzioni da tre punti che permettono ai bianco azzurri di rientrare in partita (JP e Redivo), l’ultimo quarto inizia con la Happy Casa che rincorre i rumeni di sei lunghezze (41-47). Fari puntati su Visconti negli ultimi dieci minuti di gioco che segna tre triple consecutive e mette i padroni di casa sulla corsia di sorpasso (63-55 il massimo vantaggio brindisino), è il momento più delicato dell’incontro perché Brindisi non riesce a capitalizzare il piccolo tesoro accumulato e permette al Cluja Napoca di rientrare in gara, viene sanzionato un fallo antisportivo a Josh Perkins che costa cinque punti di passivo, i titoli di coda sulle speranze di Brindisi li fa scorrere Richard che segna la tripla finale dell’incontro fissando la vittoria dei rumeni.

 

Nella conferenza stampa post partita l’analisi di coach Vitucci: “Il cammino è difficile in Italia come in Europa, oggi abbiamo trovato una squadra di livello come Cluj che ci ha punito nei momenti cruciali quando abbiamo un attimo traballato. Dispiace per i miei giocatori che hanno avuto una reazione importante dopo un primo tempo difficile dal punto di vista offensivo. Abbiamo speso molte energie per recuperare e girare l’inerzia a nostro favore, dovevamo essere un po’ più consistenti per direzionare meglio l’andamento del match. Qualche decisione ci è girata a nostro sfavore come quella sulla rimessa decisiva in cui la palla era a nostro favore. Spiace anche per il pubblico presente, il percorso è compromesso ma certamente proveremo a fare del nostro meglio fino all’ultima partita a disposizione“.

 

 

 

Tabellini

 

 

 

HAPPY CASA BRINDISI – U-BT CLUJ NAPOCA: 71-76 (15-18, 29-30, 41-47, 71-76)

 

HAPPY CASA BRINDISI: Carter , Adrian 10 (5/8, 0/2, 5 r.), J. Perkins 5 (1/1, 1/5, 6 r.), Zanelli 3 (0/1, 0/2, 6 r.), Visconti 15 (1/1, 3/7, 1 r.), Ulaneo, Redivo 10 (0/2, 3/8, 5 r.), Clark (0/3, 0/2, 1 r.), Udom 9 (3/5, 1/1, 5 r.), N. Perkins 19 (8/11, 0/2, 5 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

 

U-BT CLUJ NAPOCA: Guzman 8 (1/1, 2/5, 3 r.), Watson (0/3, 1 r.), Stipanovic 22 (11/13, 6 r.), Grasu ne, Diaby ne, Bircevic 9 (2/2, 1/7, 4 r.), Hogue 8 (4/7, 9 r.), Stewart 5 (1/3, 1/5, 3 r.), Richard 24 (5/8, 3/7, 5 r.), Colceag (1 r.), Lapuste ne, Pasca ne. All.: Silvasan.

 

Arbitri: Oskars Lucis (LVA) – Nicolas Maestre (FRA) – Sinisa Prpa (SRB).

Amedeo Confessore

 

 

 

 

Una famiglia mostruosa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*