Dopo il sindaco si dimettono 12 consiglieri, il Comune Carovigno tornerà al voto

CAROVIGNO- Dopo le dimissioni del sindaco di Carovigno, arrivano anche quelle di dodici consiglieri comunali. Finisce così l’amministrazione di Massimo Lanzillotti. Questa mattina dodici consiglieri comunali su sedici hanno presentato le dimissioni, lasciano la poltrona i consiglieri del Movimento Cinque Stelle, della Lega, del Pd e di Italia Viva. La bufera era già nell’aria da tempo, soprattutto dopo che si era insediata la Commissione antimafia a seguito dell’apertura dell’inchiesta della DDA di Lecce su presunte minacce e compravendita di voti che avrebbero influenzato il risultato della campagna elettorale del 2018 che vide vincente la coalizione del sindaco Massimo Lanzilotti. Ora si aspetta la nomina del commissario prefettizio.

Intanto il sindaco dimissionario scrive sul suo profilo fb: “Oggi finisce la mia esperienza da Sindaco di questa meravigliosa città. Al termine del Consiglio Comunale odierno hanno rassegnato le dimissioni i consiglieri comunali dell’opposizione insieme ai consiglieri di maggioranza Michele Lomonaco (PD), Massimiliano Santoro e Domenico Padalino (Italia Viva). Ringrazio tutti i miei Assessori che in questi due anni e mezzo hanno dato il massimo per questa città insieme ai gruppi politici Carovigno Unita e Ripartiamo dal Futuro per il sostegno. Non sono triste ma solo amareggiato e deluso dal ben servito già architettato giorni prima. Abbraccio tutti i miei concittadini e grazie per la vostra vicinanza”.

BrindisiOggi

 

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*