Incontro Ance e Spesal per una collaborazione a garanzia della sicurezza sui cantieri

BRINDISI – Incontro tra il presidente di ANCE Brindisi, Angelo Contessa  e il nuovo Direttore dello Spesal, il Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli ambienti di lavoro, Nicola Dipalma.

Nel corso della riunione, che ha avuto un taglio particolarmente operativo, si è discusso della possibilità di implementare un sistema di monitoraggio e di confronto tra Enti, basato sullo scambio di informazioni, dati e notifiche preliminari, finalizzato a contrastare lavoro nero dumping. I fenomeni di elusione contrattuale, infatti, minano gravemente le garanzie di sicurezza e tutela per i lavoratori e per le imprese, oltre a distorcere l’equilibrio del mercato.

L’ ipotesi di lavoro si inserisce nel percorso tracciato con l’approvazione del Protocollo d’intesa unitario sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, promosso dalla Prefettura di Brindisi e che, all’interno dell’allegato dedicato al settore edile, prevede già l’attivazione di un apposito scambio di informazioni circa il rilascio dei titoli abilitativi (compresa l’edilizia libera), allegando il DURC e la dichiarazione dell’organico medio annuo.

In tal senso l’ANCE può avvalersi del supporto operativo degli Enti Bilaterali – quindi in piena sinergia con le Organizzazioni Sindacali – e, in particolare, della Cassa Edile.

Durante l’incontro, inoltre, è stata più volte evidenziata la necessità di divulgare la cultura della sicurezza, partendo dalle scuole di primo grado, dai bambini, con l’auspicio che un domani, quando saranno adulti e si affacceranno al mondo del lavoro, faranno tesoro degli insegnamenti ricevuti.

“Ho riscontrato ampia disponibilità da parte del Direttore Dipalma – ha dichiarato il Presidente Contessa a margine della riunione – e sono sempre più convinto che l’interlocuzione e la collaborazione tra i vari attori del territorio possa davvero rappresentare l’uovo di Colombo per contrastare l’illegalità e favorire la tutela dei lavoratori e delle imprese sane”.

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*